Ecco le app che hanno ricevuto la nomination in vista della grande notte dei Google Play Awards 2018 (foto)

Vincenzo Ronca

Google anche per quest’anno ha organizzato l’appuntamento con Play Awards, gli ormai noti “premi” assegnati alle app pubblicate sul Play Store che si sono distinte secondo vari criteri. Questi criteri prendono in considerazione principalmente l’innovatività, qualità, design e performance dell’app, ma dal team Google, che si occupa delle nomination, vengono considerate le recensioni ricevute e se le app in questione sono state pubblicate o hanno ricevuto un major update a partire da aprile 2017.

Quest’anno Google ha suddiviso i suoi Awards per categoria, le quali sono 9 e differiscono da quelle dello scorso anno. La prima in lista è quella chiamata Standout Well-Being ed è relativa al benessere e salute, le app in nomination sono:

LEGGI ANCHE: il calendario di Google I/O 2018

Quindi, troviamo la categoria Best Accessibility Experience dedicata ai servizi per le persone con disabilità o bisognosi di attenzioni particolari, le nomination sono per:

Dai Play Awards dell’anno scorso troviamo Best Social Impact, dedicata alle app che si sono distinte positivamente sui temi della comunità:

Sempre dall’edizione dell’anno scorso troviamo Standout Indie, relativa ai giochi che si sono distinti per design e gameplay:

Quindi, vediamo Best Community Building Game, dedicata ai giochi che incoraggiano la community e le interazioni sociali:

La categoria Best AR or VR Experience è relativa alle app e giochi ottimizzati per un’esperienza in realtà aumentata o virtuale:

Troviamo anche Standout Build for Billions Experience, dedicata alle app e giochi che promuovono la cultura nei mercati emergenti:

La categoria dedicata ai nuovi sviluppatori si chiama Standout Startup:

Infine, troviamo Best Breakthrough Hit relativa alle app e giochi con eccellente design ed esperienza utente:

I vincitori di ognuna di queste categorie verranno annunciati il prossimo 7 maggio, torneremo ad aggiornarvi su chi trionferà nell’edizione di quest’anno.

Fonte: Android Developers Blog