Galaxy Note 7 con Oreo ha ricevuto la certificazione Wi-Fi, ma non pensate ad un update che non ci sarà

Nicola Ligas

Galaxy Note 7, lo smartphone più problematico di tutta la storia di Samsung, ha ricevuto la certificazione Wi-Fi con Android Oreo a bordo. Si tratta senz’altro di un particolare curioso, sia perché si tratta di un modello abbandonato, ritirato dal mercato, e per il quale lo sviluppo software dovrebbe essere interrotto, sia perché, per adesso, nemmeno Galaxy S7 ha ricevuto Oreo, e di certo “se lo merita” più del suo esplosivo fratello (scusate, non ho resistito all’ennesima battuta al riguardo: mea culpa – NdR).

Forse, ma è solo un’ipotesi, Samsung sta lavorando all’aggiornamento ad Oreo per Galaxy Note 7 FE, la versione con batteria depotenziata che è stata rilasciata in alcuni mercati, e magari la Wi-Fi Alliance richiede la validazione per tutte le varianti di uno stesso smartphone; ma appunto, è solo un’ipotesi. Ciò che è certo è che non ci sarà alcun aggiornamento ufficiale ad Oreo per Galaxy Note 7, considerando che Samung ha fatto di tutto per spingere i suoi acquirenti a restituire lo smartphone, e non avrebbe senso rilasciare un simile update né tanto meno investirvi risorse sopra.

LEGGI ANCHE: LG G7: tutto ciò che sappiamo

La storia ci insegna anche che le certificazioni Wi-Fi, delle quali ogni tanto parliamo come prova di un futuro aggiornamento, forse non sono da prendere poi troppo in considerazione, ma questo è un altro discorso. In questo caso, al massimo, possiamo sperare in qualche novità per i possessori della variante FE, ma nulla di più.

Via: SamMobileFonte: Fonte
Samsung Galaxy Note 7

Samsung Galaxy Note 7

confronta modello

Ultime dal forum: