Galaxy S10: ancora conferme su scanner 3D e sensore impronte sotto al display

Vezio Ceniccola -

Nella giornata di ieri abbiamo spiegato per quali motivi, tecnici e non, la tecnologia di realtà aumentata AR Emoji di Samsung non sia all’altezza di quella di Apple, ed oggi un nuovo report proveniente da fonti orientali conferma nuovamente una particolarità in arrivo sui prossimi modelli, relativa proprio a quest’ambito. Coincidenze? Forse sì, ma di sicuro le informazioni fornite sul nuovo Galaxy S10 sono molto interessanti.

Il prossimo rappresentante della gamma S di Samsung dovrebbe, infatti, poter rivaleggiare ad armi pari con iPhone X, integrando un inedito scanner 3D per il volto. Va segnalato che si tratterebbe di un sensore vero e proprio, dunque non una fotocamera frontale adattata allo scopo, ma un elemento hardware dedicato.

Ma le novità per il top gamma non sarebbero finite qui. Mentre la dimensione dei display potrebbe essere mantenuta, andando a riproporre i 5,8 pollici per la variante standard ed i 6,3 pollici per la Plus, ci dovrebbero essere cambiamenti al di sotto del pannello frontale, dove potrebbe trovarsi un sofisticato lettore per le impronte digitali sotto allo schermo.

In questo caso non sarebbe una notizia molto clamorosa, visto che i progetti di un sensore impronte sotto al display sono già in sviluppo anche per il prossimo Note 9, ma di certo potrebbe essere una funzionalità molto interessante per un prodotto come il nuovo Galaxy S10.

LEGGI ANCHE: Galaxy S10 potrebbe non chiamarsi così

Ricordando che si tratta di un report non ufficiale, da prendere con molta cautela, pensiamo che queste novità possano seriamente essere prese in considerazione dall’azienda coreana, soprattutto per quanto riguarda lo scanner 3D. Apple ha mostrato che una tecnologia del genere può fare breccia nel cuore degli utenti, ed un’azienda così attenta al volere dei clienti come Samsung non si farà certo scappare l’occasione per alzare il livello della competizione.

Via: 9to5GoogleFonte: The Bell