Lettore di impronte integrato nel display sempre più nel futuro di Meizu (foto)

Edoardo Carlo Ceretti L'interesse del produttore cinese verso la nuova tecnologia testimoniato dall'ennesimo brevetto recentemente venuto a galla.

Già nel corso dell’anno passato si faceva un gran parlare della futura tecnologia che avrebbe permesso di integrare il lettore di impronte digitali nel display degli smartphone. Ipotesi ed indiscrezioni si sono rincorse per mesi, fino a quando Synaptics e Vivo hanno deciso di dare un bello scossone al settore, mostrando il primo modello (che abbiamo già recensito per voi) pronto per il mercato, dotato di tale tecnologia.

Da quel momento, abbiamo avuto la sensazione che gli altri produttori abbiano deciso di accelerare su una funzione molto ben vista dagli utenti, per integrarla il prima possibile nei prossimi smartphone da lanciare. Huawei ce ne ha dato un assaggio, le voci sulla volontà di Samsung di adottarla per Galaxy Note 9 continuano a rincorrersi, ma anche Meizu sembra che non voglia rimanere a guardare, come testimoniano le recenti voci trapelate.

LEGGI ANCHE: Meizu sta pensando ad un lettore d’impronte sotto il display che non legga solo le impronte

Un altro brevetto depositato nell’aprile dell’anno scorso, ma venuto a galla soltanto qualche settimane fa, dimostra come il produttore cinese stia da tempo sperimentando una sua soluzione. I dettagli in questo caso sono pressoché assenti, ma la notizia in sé è sufficiente per farci ipotizzare che non ci vorrà molto perché anche Meizu lanci qualche smartphone dotato dell’innovativa tecnologia. Sfortunatamente, con ogni probabilità i futuri Meizu 15, in arrivo il 22 aprile, ne saranno ancora sprovvisti. Quale sarà il primo modello prescelto?

Via: GSM Arena