Android P renderà obbligatorio l’uso del protocollo TLS in tutte le app

Vezio Ceniccola

In questo clima pieno di rischi e preoccupazioni per la privacy online, il team di sviluppo al lavoro su Android P annuncia oggi un’importante novità relativa proprio alla sicurezza dei dati e delle connessioni. Il nuovo sistema mobile di Google adotterà di default per tutte le app il protocollo Transport Layer Security (TLS), un sistema di crittografia che rende più difficile eventuali intrusioni esterne durante la connessione.

Ciò vuol dire che tutte le app che gireranno su Android P dovranno necessariamente adottare il protocollo TLS per tutte le connessioni gestite, altrimenti non potranno supportare questa versione del sistema. Gli sviluppatori di terze parti sono, dunque, già invitati ad aggiornare le proprie app pubblicate sul Play Store, pena l’impossibilità di poterle utilizzare con Android P.

Il percorso di rafforzamento nell’ambito della connettività di rete era iniziato già a partire da Android Marshmallow, con l’introduzione dell’attributo CleartextTraffic, ma anche Nougat ed Oreo avevano fatto la loro parte con nuove migliorie. La scelta di rendere necessaria l’adozione di TLS in ogni app è sicuramente una mossa importante, che potrebbe portare notevoli vantaggi per la sicurezza delle app e degli utenti.

LEGGI ANCHE: Le API Vulkan 1.1 debutteranno con Android P

Per maggiori informazioni sull’implementazione del protocollo TLS sulle app Android, per leggere i consigli degli sviluppatori di Google e per guardare qualche esempio d’uso del codice, potete far riferimento alla pagina che trovate a questo indirizzo.

Fonte: Android Developers
android developers