Xiaomi è già proiettata al futuro: in arrivo due nuovi smartphone con a bordo l’inedito Snapdragon 670

Edoardo Carlo Ceretti Per ora conosciuti con i nomi in codice di Sirius e Comet.

Nonostante il lancio di Mi MIX 2S, l’avvicinarsi della presentazione di Mi7 e il grande successo che continua a riscuotere nella fascia medio bassa del mercato, Xiaomi continua a procedere a testa bassa nei suoi ambiziosi piani di espansione globale, tanto in termini di quantità, quanto di qualità. Hanno infatti iniziato a circolare le prime voci a riguardo di due nuovi smartphone che saranno equipaggiati con l’ancora inedito SoC di punta di Qualcomm per la fascia media: lo Snapdragon 670.

Per il momento, dei due dispositivi si conoscerebbe soltanto i nomi in codice, ovvero Sirius e Comet, oltre appunto al chip che li animerà. A svelarlo è Mishaal Rahman, collaboratore di XDA Developers, che non ha svelato le proprie fonti, ma che potrebbero essere affidabili. Per l’occasione, ha voluto dare una sua personale conferma – corroborando quanto già emerso – sull’architettura dello Snapdragon 670, che dovrebbe contare su 2 core ad alte prestazioni e 6 core per le attività più leggere – addio dunque all’architettura big.LITTLE.

LEGGI ANCHE: FrancoKernel arriva su Xiaomi Mi A1

Tornando ai misteriosi nuovi smartphone Xiaomi, possiamo concludere giocando ad ipotizzare di quali modelli si possa trattare. A giudicare dal recente passato, il maggiore indiziato è sicuramente il futuro Mi Note 4, successore del Mi Note 3 con Snapdragon 660. Il secondo potrebbe invece essere Mi Max 3, che tornerebbe ad integrare un SoC di fascia più alta, dopo che la seconda versione si era accontentata del 625. Chissà però che non possa trattarsi anche di un possibile Mi 6X, trampolino di lancio per l’attesissimo Mi A2.

Via: Gizmochina
qualcomm