Samsung Pay ufficiale in Italia: ecco cos’è e come funziona (foto e video)

Nicola Ligas -

Samsung Pay è da oggi ufficialmente disponibile in Italia. Ecco tutto quello che dovete sapere su questo servizio di pagamenti mobili, il primo di una grande azienda Android ad arrivare nel nostro paese.

Cos’è Samsung Pay

Samsung Pay è un servizio di pagamenti mobili per smartphone Galaxy. Lo potete utilizzare se siete clienti di uno degli istituti bancari aderenti, ovvero e se avete carte di credito, debito e prepagate emesse da queste e su circuiti compatibili (vedi sotto per l’elenco puntuale).

L’identificazione dell’utente può avvenire tramite lettore di impronte digitali, scansione dell’iride o PIN, a seconda del caso. Il numero della carta non compare mai nelle transazioni né viene memorizzato su dispositivo, e la protezione dei dati è affidata alla sicurezza di Samsung Knox.

Samsung Pay utilizza una combinazione delle tecnologie NFC ed MST (Magnetic Secure Transmission). Questo permette pagamenti contactless con “quasi tutti i terminali di pagamento al mondo“. Questo vale sia in Italia che all’estero, ma dipende anche dalla carta di credito associata a Samsung Pay. Di norma, dove potete utilizzare la vostra carta di credito, dovreste poter utilizzare anche Samsung Pay.

L’idea alla base del servizio è proprio quella di non dover nemmeno più tirare fuori la carta di credito dalla tasca. Semplicemente usando lo smartphone per pagare laddove prima avremmo usato la carta, sarà tutto più semplice e veloce, oltre che sicuro.

App

Per utilizzare il servizio, assicuratevi prima di tutto di rispettare i requisiti descritti nei paragrafi sottostanti. Registratevi poi sul sito Samsung e scaricate l’app di Samsung Pay dal Play Store. Avviate l’applicazione, collegatevi ad una Wi-Fi, e scaricate i dati necessari per utilizzarla. A questo punto il servizio vi guiderà automaticamente nell’aggiunta della vostra carta di credito, che dovrete semplicemente fotografare (quasi tutti i dati saranno aggiunti così automaticamente), inserendo poi solo il vostro nome e codice CVC. Le immagini seguenti illustrano quanto sia semplice configurare il tutto.

Una volta completata la registrazione della carta, Samsung Pay sarà pronto. Lo potrete utilizzare semplicemente avvicinando lo smartphone al POS di pagamento, ed autenticandovi tramite il metodo scelto (PIN, impronta o retina).

Una particolarità di Samsung Pay è quella di poter gestire anche alcune carte fedeltà. In particolare, per il momento, potrete inserire la vostra tessera di:

  • Bennet Club Card
  • Bofrost Fidelity
  • Carta Euronics
  • Crai Carta Più
  • Europecar Privilege
  • Fidaty Card
  • GameStop
  • IDEA Più
  • Penny Card
  • Pittarosso Pcard
  • Prenatal Card
  • You&Eni

Per chiarire ulteriori dubbi, potete consultare le FAQ ufficiali del servizio.

 

Banche e Carte supportate da Samsung Pay

Le banche aderenti a Samsung Pay in Italia sono:

  • Banca Mediolanum
  • BNL
  • Hello bank!
  • Intesa Sanpaolo
  • Unicredit
  • CheBanca!
  • Nexi (e le banche partner)

L’elenco delle banche partner Nexi, che quindi aderiscono a Samsung Pay, è davvero elevato. Lo riportiamo in forma integrale a seguire: vi basterà cliccare per scorrerlo tutto.

  • Allianz Bank Financial Advisors
  • Banca Agricola Popolare di Ragusa
  • Banca Alpi Marittime Credito Cooperativo Carrù
  • Banca Cambiano 1884
  • Banca Capasso Antonio
  • Banca Arim – Cassa di Risparmio di Rimini
  • Banca Cassa di Risparmio di Savigliano
  • Banca Consulia
  • Banca del Fucino
  • Banca del Piemone
  • Banca del Sud
  • Banca della Provincia di Macerata
  • Banca di Credito Cooperativo di Carate Brianza
  • Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci
  • Banca di Credito Cooperativo di Pisa e Fornacette
  • Banca di Credito Cooperativo Pordenonese
  • Banca di Credito Peloritano
  • Banca di Credito Popolare – Torre del Greco
  • Banca di Piacenza
  • Banca Emilveneta
  • Banca Esperia
  • Banca Finint
  • Banca Finnat Euramerica
  • Banca Generali
  • Banca Ifigest
  • Banca Inteprovinciale
  • Banca Leonardo
  • Banca Mediolanum
  • Banca Passadore & C.
  • Banca Popolare del Cassinate
  • Banca Popolare del Frusinate
  • Banca Popolare del Lazio
  • Banca Popolare del Mediterraneo
  • Banca Popolare dell’Alto Adige – Volksbank
  • Banca Popolare delle Province Molisane
  • Banca Popolare di Cividale
  • Banca Popolare di Cortona
  • Banca Popolare di Fondi
  • Banca Popolare di Lajatico
  • Banca Popolare di Puglia e Basilicata
  • Banca Popolare di Sondrio
  • Banca Popolare Etica
  • Banca Popolare Pugliese
  • Banca Popolare Sant’Angelo
  • Banca Popolare Valconca
  • Banca Popolare Vesuviana
  • Banca Privata Leasing
  • Banca Profilo
  • Banca Promos
  • Banca Reale
  • Banca Regionale di Sviluppo
  • Banca Sistema
  • Banca Ubae
  • Banca Valsabbina
  • Banche di Credito Cooperativo
  • Banco BPM
  • Banco Cooperativo Emiliano Credito Cooperativo
  • Banco delle Tre Venezie
  • Banco di Credito P.Azzoaglio
  • Banco di Desio e della Brianza
  • BCC di Cesena e Gatteo – Credito Cooperativo Romagnolo
  • Cassa Centrale Banca Gruppo Bancario
  • Cassa Centrale Raiffeisen dell’Alto Adige
  • Cassa di Risparmio di Bra
  • Cassa di Risparmio di Cento
  • Cassa di Risparmio di Fermo
  • Cassa di Risparmio di Fossano
  • Cassa di Risparmio di Ravenna
  • Cassa di Risparmio di Saluzzo
  • Cassa di Risparmio di San Miniato
  • Cassa di Risparmio di Volterra
  • Cassa Lombarda
  • Chaabi Bank Italia
  • Credito Valtellinese
  • Extrabanca
  • GBM Banca
  • Gruppo Banca Carige
  • Gruppo Banca Popolare di Bari
  • Gruppo Cassa di Risparmio di Asti
  • Gruppo Cassa di Risparmio di Cesena
  • Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia
  • Hypo Alpe Adria Bank
  • Hypo Tirol Bank
  • IGEA banca
  • Imprebanca
  • Invest Banca
  • Prader Bank
  • Sanfelice 1893 Banca Popolare
  • Sparkasse – Cassa di Risparmio di Bolzano
  • UBS Italia
  • Unipol Banca
  • ViViBanca

I circuiti di credito invece sono i seguenti:

  • MasterCard
  • VISA / V Pay
  • Maestro

Dovete avere quindi una carta di credito, debito o prepagata di uno dei circuiti elencati, emessa da una delle banche elencate. Se non fossero soddisfatte entrambe le condizioni, non potrete utilizzare Samsung Pay. Ci sono però delle eccezioni:

  • Per i clienti Intesa Sanpaolo partecipano solo le carte Mastercard.
  • Per i clienti BNL ed Hello bank! partecipano solo le carte Mastercard e le carte di debito Maestro.
  • Per i clienti CheBanca! il servizio è disponibile solo per i clienti che hanno richiesto il conto dopo il 12 marzo; sarà attivo per tutti i clienti a partire dal mese di maggio 2018.

Giusto per esplicitare la risposta ad una domanda ricorrente: Postepay non è supportata, casomai non fosse già abbastanza chiaro da quanto scritto finora.

Samsung assicura di lavorare costantemente per espandere la lista dei propri partner, ma queste cose richiedono spesso molto tempo. Pertanto, se al momento non rientraste in uno dei criteri descritti finora, non potrete provare Samsung Pay. A seguire l’attuale elenco ufficiale, già riportato qui sopra, così come appare nell’app stessa, a conferma di quanto detto.

Smartphone supportati

Gli smartphone attualmente supportati da Samsung Pay sono i seguenti:

  • Galaxy Note8
  • Galaxy S8/S8+
  • Galaxy S9/S9+
  • Galaxy S7/S7 edge
  • Galaxy A8 2018
  • Galaxy A5 2017
  • Galaxy A5 2016

A questi si aggiungono gli smartwatch Gear S3 e Gear Sport. Allo stesso modo ci aspettiamo che la maggior parte dei futuri smartphone Samsung supportino tutti Samsung Pay.

Aggiornamento22/03/2018 ore 13:10

Il servizio è stato ufficialmente lanciato in Italia, fuori dalla beta, in data odierna. Abbiamo aggiornato l’articolo di conseguenza, ma la maggior parte del contenuto scritto in precedenza resta valido ed immutato.

Video prova

Aggiornamento05/04/2018 ore 11:10

Abbiamo chiarito meglio quali sono le banche partner nel paragrafo relativo, sia a livello di carte supportate (ci sono delle eccezioni), che pubblicando l’elenco completo delle banche partner Nexi, che quindi funzionano anche con Samsung Pay.

Fonte: Samsung
Samsung Galaxy S7