Huawei P20 Pro stock

6 passi per migliorare l’interfaccia di Huawei P20 Pro (video)

Emanuele Cisotti -

Se avete letto la nostra recensione di Huawei P20 Pro saprete sicuramente che uno degli aspetti che meno ci ha convinti del nuovo top di gamma Huawei è l’interfaccia. Un software veloce e funzionale ma che è rimasto a dei canoni estetici un po’ datati e che quindi abbiamo deciso di svecchiare, in nome di un prodotto che ha molto da raccontare e che non merita di essere affossato da una interfaccia non aggiornata.

Abbiamo quindi messo insieme 6 passi per migliorare l’interfaccia di Huawei P20 Pro. Sono genericamente degli step già molto quotati e utilizzati da chiunque conosca un po’ il panorama Android, ma potrebbe però non essere tutto così scontato per chi invece di smartphone ne sa molto poco e l’unica cosa che sa è che la EMUI di Huawei non gli piace. In sostanza è la guida da inviare a quel vostro amico che ancora non vuol fare il passaggio per paura di avere un’interfaccia all’altezza.

1. Installare un launcher alternativo

Ci sono tantissimi launcher alternativi nel Play Store. Noi abbiamo scelto Nova perché è storicamente il più famoso e flessibile, ma tanti altri sono disponibili. Nel nostro test non siamo però per esempio riusciti ad avviare Action Launcher.

Una volta scaricato avviando Nova Launcher potrete scegliere di modificare alcune opzioni. L’unica che abbiamo cambiato è quella relativa all’apertura dal drawer delle applicazioni, scegliendo quella del trascinamento verso l’alto. Se Nova non si imposta come launcher predefinito, e quindi vedete ancora la EMUI, qui vi spieghiamo come farlo.

2. Cambiare le icone

Le icone di Huawei sono molto fumettose e poco si intonano con il resto dell’interfaccia di Nova Launcher. Un pacchetto di icone che perfettamente si sposta con l’interfaccia stock è quello delle Pixel Icon 2018. Ce ne sono tantissimi, ma questo è gratuito e per il nostro scopo va più che bene.

3. Rimuovere la tacca

Chiamatelo pure notch se volete. Parliamo di quella sporgenza nera che entra nello schermo e che Huawei traduce come tacca. Non è ovviamente possibile rimuoverla fisicamente, ma potete trasformare la barra delle notifiche in nero in modo da far sì che il contenuto rimanga sempre al di sotto di essa. Avrete quindi un aspetto più “Android” e meno “iOS”, benché comunque l’arrivo del notch nel mondo Android sia in realtà solo all’inizio.

Per farlo andate nelle Impostazioni, Display, Tacca e selezionate Nascondi la tacca.

4. Modificate le impostazioni di Nova

La prima cosa che abbiamo fatto è stata accedere alle impostazioni di Nova e modificarne alcune. Abbiamo per esempio cambiato lo sfondo del drawer in un nero semitrasparente, cambiato il testo delle icone in bianco e addensato le icone sulla home e nel drawer. Nel video trovate qualche spunto. Fateci sapere nei commenti se avete altri consigli per migliorare Nova Launcher.

5. Sistemare la barra delle notifiche

Poiché la barra delle notifiche su P20 Pro è leggermente sacrificata ecco un paio di consigli per fare spazio. Andate nelle Impostazioni, App e notifiche, Notifiche e barra di stato e deselezionata la voce Mostra nome operatore. Dopodiché premete su Percentuale batteria e selezionate Dentro icona batteria. In questo modo avrete più spazio per le vostre notifiche.

6. Levate la barra di navigazione

Qualcuno preferisce la barra di navigazione dentro lo schermo, ma a nostro parere la distanza dal tasto fisico home (e le sue gesture) e il tasto virtuale è così ridotta che non vale la pena rubare questo spazio allo schermo. Per rimuoverla andate in Impostazioni, Sistema, Navigazione sistema e selezionate Tasto di navigazione esterno.

Fatto ciò averete uno smartphone più stock di prima e con più pulizia rispetto alla EMUI. Impostazioni e barra delle notifiche però rimarranno ovviamente invariate perché non modificabili in alcun modo (se non con i permessi di root).

Video

Huawei P20 Pro