Huawei presenta HiAI: la sua piattaforma per l’intelligenza artificiale che arriva insieme a P20

Vincenzo Ronca La piattaforma è disponibile solo in Cina al momento ma gli strumenti di sviluppo sono già disponibili al download per tutti gli sviluppatori

Vi avevamo già anticipato che Huawei stesse lavorando ad un suo supporto per l’intelligenza artificiale, il quale dovrebbe permettere di fare quello che facciamo con Google Assistant e Google Lens (quando arriverà in Italia). Oggi sembra che questa piattaforma sia stata concretizzata nel nuovo top di gamma dell’azienda cinese, Huawei P20.

HiAI, il nome della piattaforma, si basa sull’unità dedicata al processing neurale (NPU) integrata nel SoC Kirin 970 e permette di sfruttare tutte le potenzialità del machine learning abbinato alla reti neurali. Il concetto sul quale si basa HiAI è definito Computer Vision: il dispositivo elettronico, che può essere uno smartphone, ha la capacità di simulare il sistema sensoriale umano e riconoscere, misurare e percepire, mediante i suoi sensori, tutti gli aspetti dell’ambiente circostante.

LEGGI ANCHE: Huawei P20 Pro, la recensione

Le potenziali funzioni di questa nuova piattaforma sono molte: parliamo di riconoscimento delle scene, riconoscimento e confronto facciale, riconoscimento e correzioni di documenti scritti, riconoscimento e lettura di codici a barre e QR, categorizzazione delle immagini, incremento dello zoom sulle immagini mantenendo la stessa chiarezza e qualità. Inoltre, vengono integrate anche la capacità di riconoscere e trascrivere discorsi orali (ASR) e quella di riconoscere il linguaggio umano e le sue sfaccettature.

Tutte le caratteristiche delle quali abbiamo parlato sono disponibili solo in Cina al momento, ma tutti gli sviluppatori possono scaricare i DDK (Driver Development Kit), i SDK e l’ambiente di sviluppo integrato (IDE) per implmentare questa nuova piattaforma nelle proprie app.

Via: XDA Fonte: Huawei