Galaxy S III e Galaxy Note II sembrano gli eredi designati dell’immortale HTC HD2

Nicola Ligas

I lettori di vecchia data si ricorderanno di HTC HD2, uno smartphone lanciato nel 2009 con Windows Mobile 6.5, ma poi “adottato” dai modder Android, al punto da essere “aggiornato” anche a Nougat, ovviamente in via non ufficiale. Galaxy S III e Galaxy Note II potrebbero ora diventare i suoi degni eredi, considerando che parliamo comunque di modelli lanciati nel 2012.

Secondo le statistiche ufficiali di LineageOS, Galaxy S III è il secondo modello più popolare, superato solo da OnePlus One, il cui legame con CyanogenMod era molto stretto. Ma non è solo un fatto di popolarità. Secondo forkbomb444, che è il maintainer di Galaxy S III, Nexus 7 (2013), e Galaxy A7 (2017) per LineageOS, la versione 4.17 del kernel Linux aggiungerà il supporto proprio per Galaxy S III e Galaxy Note II. forkbomb444 aggiunge che il kernel 4.18 dovrebbe portare anche il supporto per il LED di notifica e per i pulsanti soft-touch per indietro e menu.

Se la sua previsione si rivelerà esatta, questo sarà un grande incentivo allo sviluppo di ROM alternative, e non solo basate su Android. Tutte le 4 varianti basate su SoC Exynos di Galaxy S III e Galaxy Note II (i9300, i9305, n7100, t0lte), con un po’ di opportune modifiche, dovrebbero poter ospitare qualsiasi distro GNU/Linux. Ciò non significa che ci sarà per forza qualche beneficio nel preferirle ad una ROM Android, ma dato che parlavamo di eredità di HTC HD2, sarebbe senz’altro un buon biglietto da visita.

Purtroppo, nonostante tutto questo preambolo, non siamo qui a segnalarvi un porting di Oreo perfettamente funzionante, ma ci sono le speranze di poterne avere uno nel prossimo futuro. Vedremo a breve se le previsioni di forkbomb444 si riveleranno esatte, ma speriamo che il suo nome non sia di cattivo auspicio.

Via: XDA
Samsung Galaxy S III

Samsung Galaxy S III

confronta modello

Ultime dal forum:

Samsung Galaxy Note II

Samsung Galaxy Note II

confronta modello

Ultime dal forum: