Moto G6 “visto” da vicino: andrà oltre il classico “meglio Moto G”?

Vincenzo Ronca -

Pochi giorni fa vi abbiamo parlato della prima comparsa da TEENA di quello che sarà il prossimo Moto G6 ed oggi torniamo a parlare di questo device perché apprendiamo ulteriori novità e dettagli su cosa proporrà il prossimo device di Motorola provenienti da una fonte interna alla stessa azienda.

L’ipotetica scheda tecnica più avvalorata non cambia rispetto a quella che vi abbiamo già riportato: display da 5,7 pollici FullHD+ 18:9 (1.080 x 2.160 pixel), SoC Snapdragon 450 octa-core con GPU Adreno 506, 3.000 mAh di batteria integrata con supporto alla ricarica rapida Turbo Power, doppia fotocamera posteriore e fotocamera anteriore singola da 8 MP.

LEGGI ANCHE: Lenovo G5 Plus, la recensione

I nuovi dettagli riguardano i materiali con i quali sarà realizzato Moto G6, il quale dovrebbe integrare una cover posteriore in vetro tridimensionale in grado di riflettere diversamente la luce a seconda dell’angolo di incidenza della stessa. Il dispositivo integrerà un display Max Vision con Gorilla Glass 3 ed i bordi dovrebbero essere molto sottili. Nel software di gestione della fotocamera sono previste tante funzionalità premium: dovremmo trovare il focus selettivo e la possibilità di “estrarre” lo sfondo di una foto per “applicarlo” su un’altra.

La fotocamera dovrebbe anche integrare la possibilità di applicare filtri al viso animati in tempo reale oltre che il supporto all’intelligenza artificiale per il riconoscimento automatico di paesaggi ed oggetti (funzionamento simile a quello di Google Lens) e per lo scanning automatico dei documenti. Non dovrebbe mancare nemmeno il supporto al riconoscimento facciale per lo sblocco del device.

Dunque, sembra promettere (molto) bene il prossimo device Motorola, il quale sembra voler andare oltre l’ormai consueta affidabilità e semplicità del marchio “Moto G” integrando feature che difficilmente vediamo in uno smartphone della sua gamma. Staremo a vedere se tutto ciò sarà confermato alla presentazione, la quale dovrebbe essere fissata per il prossimo mese.

Via: Android Headlines