Gboard prepara le emoji dei supereroi, la creazione di GIF via Motion Still, il supporto ad Android P e altre novità (foto)

Nicola Ligas

Archiviate le novità ufficiali di Gboard 7.1, vediamo invece cosa c’è nascosto “sotto al cofano” dell’app, ovvero delle funzioni non ancora attive, ma che lo saranno probabilmente in futuro.

Iniziamo con la creazione di GIF, un’opzione già presente da qualche mese nella versione per iOS dell’app, che vi consentirà appunto di realizzare delle GIF, grazie all’integrazione di Motion Still. Non sappiamo di preciso come funzionerà il meccanismo, ma non ci sono dubbi che ci sarà bisogno di entrambe le app, come mostrano gli screenshot a fine articolo.

Con l’arrivo di Unicode 11, Gboard si prepara ad ampliare il proprio parco emoji, in particolare con i supereroi. Ecco infatti nomi e simboli delle nuove emoji presenti in questa versione dell’app, ma non ancora utilizzabili dagli utenti:

  • Black Chess Pawn
  • Supervillain: Dark Skin Tone, Light Skin Tone, Medium-Light Skin Tone, Medium Skin Tone, Medium-Dark Skin Tone
  • Woman Supervillain: Medium-Light Skin Tone, Medium Skin Tone,  Medium-Dark Skin Tone, Dark Skin Tone, Light Skin Tone
  • Man Supervillain: Medium-Light Skin Tone, Medium Skin Tone, Medium-Dark Skin Tone, Dark Skin Tone, Light Skin Tone
  • Superhero: Dark Skin Tone, Light Skin Tone, Medium-Light Skin Tone, Medium Skin Tone, Medium-Dark Skin Tone
  • Woman Superhero: Medium-Light Skin Tone, Medium Skin Tone, Medium-Dark Skin Tone, Dark Skin Tone, Light Skin Tone
  • Man Superhero: Medium-Light Skin Tone, Medium Skin Tone, Medium-Dark Skin Tone, Dark Skin Tone, Light Skin Tone

Ci sono altre novità minori, come il supporto ad Android P, miglioramenti per la scrittura a mano libera (sarà possibile regolare velocità e spessore), possibili novità per il tastierino numerico e nuovi domini di primo livello disponibili tra le opzioni rapide per completare gli indirizzi web.

Ne riparleremo comunque a tempo debito, via via che tutte queste novità si concretizzeranno. Per adesso vale il motto “guardare ma non toccare”.

Fonte: 9to5Google