Rivolete il sintetizzatore interfaccia utente di sistema in Android P? Ecco come fare!

Nicola Ligas

Durante la nostra prova della prima developer preview di Android P ci siamo lamentati dell’assenza del sintetizzatore interfaccia utente di sistema, una funzione introdotta ai tempi di Marshmallow, che consente di regolare alcune opzioni aggiuntive per la personalizzazione del sistema. A dire il vero, con il passare del tempo, non sono mai arrivate funzioni particolarmente utili nel “system UI tuner”, quindi la sua scomparsa, per quanto deprecabile, non ci aveva stupito troppo.

A quanto pare però il codice necessario è presente ancora nella DP1 di Android P, solo che non c’è un modo veloce per attivarlo direttamente dall’interfaccia. Inizialmente infatti il sintetizzatore interfaccia utente di sistema era nascosto tra le opzioni per sviluppatori; poi è stato ulteriormente nascosto, ma ancora attivabile premendo a lungo l’ingranaggio delle impostazioni presente nella barra delle notifiche.

Adesso, nella prima developer preview di Android P, ci sono sostanzialmente due modi per visualizzarlo ancora. Il primo è utilizzare un comando adb, il che presuppone che lo abbiate installato (vedi qui per Windows e qui per macOS) e sappiate di cosa parliamo. In caso affermativo il comando è il seguente:

adb shell am start com.android.systemui/com.android.systemui.DemoMode

Il secondo metodo, più pratico, consiste nell’usare un launcher che supporti le “attività”, come Nova (e tanti altri) o un’app dedicata, come Activity Launcher. Indipendentemente dal metodo scelto, dovrete andare nell’elenco delle attività, scorrere fino a System UI e selezionare System UI demo mode, che è appunto l’attività che lancia il sintetizzatore interfaccia utente di sistema.

Chiariamo però due cose. Anzitutto non sembrano esserci novità di rilievo, quindi la “fatica” potrebbe in parte essere sprecata. Inoltre pensiamo che questa opzione sia sul viale del tramonto. Il codice è probabilmente rimasto lì per una svista o in attesa di essere ripulito, ma già il fatto che sia stato tolto un facile modo per accedervi dall’interfaccia è un segnale forte, che non fa certo ben sperare per un suo reinserimento futuro. Lieti di sbagliarci, ovviamente, sempre che il system UI tuner inizi davvero a servire a qualcosa di utile.

Via: Android Police