La classifica delle app nemiche delle prestazioni del vostro smartphone: chi avrà “vinto”? (foto)

Vincenzo Ronca -

Vi riportiamo l’ultima analisi svolta da Avast, la nota azienda di sicurezza digitale, sul tema delle app che incidono negativamente sulle prestazioni ed autonomia degli smartphone, relativa al periodo del terzo trimestre 2017. I risultati sono riassunti in varie classifiche nelle quali troviamo le 10 peggiori app divise in categorie.

La prima riguarda le app che si avviano in automatico che incidono maggiormente sulla memoria del dispositivo: sul podio troviamo il trittico Facebook, Spotify e Instagram. Per quanto riguarda le app più incidenti in termini di consumo di traffico dati avviate in automatico, la classifica è “dominata” da Google Talkback ed, a seguire, Facebook ed Instagram.

LEGGI ANCHE: Android P DP1, la prova

Poi troviamo le peggiori app classificate per incidenza sul consumo di memoria avviate dall’utente: vince LINE, secondo posto a Snapchat e Amazon Shopping al terzo. Interessante la classifica delle app che incidono maggiormente sulla traffico dati avviate dall’utente, troviamo al primo posto Netflix, come ci si poteva aspettare, ma al quarto vediamo Clean Master ed a seguire, tra le altre, Superbright LED Torch ed ES File Explorer.

Vi lasciamo al documento completo della ricerca ed alle immagini in galleria relative a alle classifiche elaborate per il report di Avast. Precisiamo che la ricerca è stata effettuata su 3 milioni di utenti Android.

Ciò che possiamo concludere è che per arginare gli effetti negativi delle app sopra citate possiamo ricorrere alla disattivazione delle stesse ove possibile, sperando nella soluzione più efficace e definitiva, ovvero che gli sviluppatori si impegnino maggiormente nella loro ottimizzazione.

Via: SmartdroidFonte: Avast