Xiaomi punta forte sull’interazione tramite gesture per la sua MIUI

Edoardo Carlo Ceretti Le Full Screen Gesture – come le chiama Xiaomi – saranno il futuro della MIUI.

Un primo assaggio lo avevamo ricevuto sul finire del 2017, quando un nuovo sistema di gesture era comparso in alcune build della MIUI 9 rivolte agli sviluppatori, ma ora Xiaomi sembra fare sul serio. Tramite il proprio forum ufficiale le ha infatti formalmente presentate al pubblico, probabilmente per prepararlo al grande salto nelle future release stabili.

Tuttora infatti le gesture rimangono relegate ai firmware beta di pochi modelli di smartphone, ossia quelli che hanno già accantonato i tasti soft touch fuori dallo schermo, per sposare i display in 18:9 con tasti a schermo. Ma la svolta è ormai segnata e, a partire dal Mi MIX 2 lanciato in autunno, tutti i nuovi smartphone di Xiaomi – anche quelli di fascia bassa – presentano e presenteranno queste caratteristiche.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi MIX 2S si salverà dal notch?

In particolare l’interazione tramite gesti della MIUI 9 è chiaramente ispirata al sistema implementato da Apple nel suo iPhone X: per tornare alla home è necessario uno swipe dal fondo del display verso l’altro (con una pausa di questo movimento nel centro del display si accede al menu multitasking), mentre dal bordo sinistro verso destra per simulare il tasto indietro. Dal momento che quest’ultima gesture potrebbe sovrapporsi a quella per accedere al menu a comparsa di molte app Android, Xiaomi ha spostato più in alto l’innesco di queste app.

Fonte: Forum MIUI