Galaxy S9 fa un figurone sul tavolo delle torture di Zack, anche grazie al nuovo alluminio della cornice (video)

Edoardo Carlo Ceretti

Dopo una prova in chiaroscuro nel test di riparabilità di iFixit, Samsung Galaxy S9 giunge tra le grinfie di Zack, del canale YouTube JerryRigEverything, esperto in maltrattamenti di smarphone, specialmente quelli più attesi e desiderati dal pubblico. Con l’asticella del prezzo spostata ancora una volta più in altro, la qualità costruttiva si rivelerà sempre all’altezza?

Come da tradizione, la prima parte del test è dedicata alla resistenza ai graffi da parte del vetro che protegge il display: come tutti gli altri smartphone top di gamma, il vetro Gorilla Glass mostra il fianco soltanto a partire dal livello 6 della scala di Mohs, dunque nulla da segnalare. Il frontale è quasi totalmente occupato dal display, rimane quindi solo la capsula auricolare da mettere alla prova: la costruzione metallica la fa promuovere a pieni voti.

LEGGI ANCHE: Galaxy S9, la recensione

Al posteriore troviamo ancora il vetro a farla da padrona, con la stessa resistenza ai graffi che vi farà dormire sonni tranquilli, a meno che non lo maltratterete con eccessiva foga. Il lettore di impronte, finalmente riposizionato, è invece prono ai graffi (pur non troppo facilmente), che tuttavia non ne inficiano in alcun modo il corretto funzionamento. La prova del fuoco è allo stesso modo superata brillantemente, tanto che i pixel (spentisi dopo 12 secondi di sollecitazione della fiamma dell’accendino) sono in grado di recuperare la loro funzione, cosa che solitamente non avviene nei display in tecnologia Amoled.

Infine, la menzione più importante di tutta la prova è riservata al profilo in alluminio di Galaxy S9. Samsung ha voluto impiegare una lega più resistente rispetto al passato, in grado di essere meno soggetta a graffi e danni e di offrire una solidità strutturale di livello più alto. Ciò trova conferma nel test di Zack, che si mostra impressionato dalla robustezza del dispositivo, che flette impercettibilmente sotto le sue dure sollecitazioni. Promozione su tutta la linea.