È disponibile la settima Developer Preview per Android Things

Matteo Bottin

Mentre per la versione “standard” di Android Google rilascia solo qualche versione della Developer Preview (tra poco dovrebbe arrivare anche la prima di Android P), per quella relativa all’Internet of Things (IoT) pare voglia fare le cose in grande, tanto che siamo arrivata addirittura alla settima versione. Stiamo parlando ovviamente di Android Things.

LEGGI ANCHE: Le novità della sesta Developer Preview  di Android Things

Questa nuova preview è basata su Android 8.1 e supporta la versione 11.8.0 di Google Play Services, e le nuove funzionalità sono:

  • Miglioramenti alla Android Things Console: delle piccole aggiunte permettono di gestire in maniera più efficiente la catena produttiva che porta dal prototipo alla produzione. In particolare, è possibile creare diverse versioni software per lo stesso hardware, e aggiornarle indipendentemente, gestire account, statistiche e canali di aggiornamento (come canali di test).
  • Supporto a fotocamere con risoluzioni diverse: ora le app possono catturare immagini alla risoluzione nativa del sensore.
  • Supporto per i dispositivi MIDI virtuali e l’interfacciamento con controller MIDI esterni.
  • Possibilità di testare in maniera più approfondita le app.
  • Una nomenclatura delle API più consistente
  • Nuove API Bluetooth: queste nuove API permettono di connettersi in maniera più efficace con smartphone e tablet Android. La nuova API BluetoothConnectionManager permette alle app di avere il controllo sul pairing con gli altri dispositivi.
  • Esempi di programmi disponibili anche in linguaggio Kotlin.

Un insieme di migliorie che arrivano in gran parte dal feedback degli utenti. Per chi volesse andare anche più in dettaglio sulle novità di questa versione vi lasciamo alle note di rilascio.

Via: XDAFonte: Android Developers