Sorpresa, sorpresa, anche su un prototipo di LG G7 spunta il notch! (aggiornato)

Nicola Ligas -

Il sempre attento @evleaks ha attirato a nostra attenzione su articolo di una testata israeliana, che ha pubblicato un breve hands-on del mai annunciato LG G7. Secondo Evan Blass, quello illustrato sarebbe LG G7 (Neo), lo smartphone che LG avrebbe scartato a vantaggio di “Judy”, del quale abbiamo già parlato in precedenza. Dato però che stiamo ragionando solo su ipotesi e speculazioni, vediamo comunque cosa riporta la fonte israeliana, che per prima ha messo le mani sul (futuro?) top di gamma di LG.

Le specifiche riportate sono di altissimo profilo: schermo da 6” OLED a risoluzione 1.440 x 3.120 pixel (non è un 4K vero e proprio, ma è comunque superiore al WQHD+ di Samsung, che si ferma a 2.960 pixel). Si tratta insomma di un display particolarmente allungato, grazie alla presenza del famigerato notch, che va tanto di moda. Per questo motivo, il lettore di impronte di trova sul retro, come del resto ormai tradizione per LG.

LEGGI ANCHE: Tutto su Galaxy S9

Abbiamo poi processore Snapdragon 845, 4/6 GB di RAM e 64/128 GB di storage. Per quanto riguarda le fotocamere, sul retro troviamo due sensori da 16 megapixel con f/1.6 ed OIS il primo, ed f/1.9 il secondo (grandangolare). La fotocamera frontale è invece una 8 megapixel wide-angle.

La batteria non impressiona, con i suoi 3.000 mAh, ma LG non si è dimenticata del fronte audio, certificato DTS:X, e forse anche di un effetto stile Boom Box, che permette allo smartphone di “pompare il suono” se appoggiato su un tavolo.

Qui sotto trovate alcune foto di questo presunto G7, ed alla fonte anche un breve video, che sembra sia stato ripreso proprio al MWC (anche se non abbiamo idea di come siano andate davvero le cose). Non c’è alcun elemento che faccia pensare ad un fake, ed anzi tendiamo a credere che quanto riportato sia tutto vero; se questo smartphone vedrà però mai la luce del sole è tutto un altro discorso.

Aggiornamento02/03/2018

Evan Blass ha ritrattato le sue predenti ipotesi: lo smartphone ritratto qui sopra dovrebbe essere proprio quel “Judy” che il noto informatore aveva già descritto come prossimo top di gamma LG (“Neo” sarebbe stato il suo nome in codice originale). Salvo cambiamenti lungo la strada insomma, LG G7, o come si chiamerà, dovrebbe avere forti affinità con questo smartphone, che quindi sarebbe tutt’altro che un prototipo scartato.

Considerando che ancora non abbiamo una data di lancio ufficiale, ma che comunque si parlava di giugno, ci sono ancora diversi mesi prima di scoprire se e cosa ci sia di vero. Certo è che il G7 descritto fin qui sembra molto concreto, e ci stupiremmo se il modello finale fosse profondamente diverso da questo.

Fonte: Ynet
MWC 2018