Android Go: cos’è e come funziona su Nokia 1 (foto e video)

Nicola Ligas -

Abbiamo già realizzato un’anteprima di Nokia 1 qualche giorno fa, ma ora vogliamo concentrarci non tanto sullo smartphone in sé, quanto sul suo sistema operativo: Android Oreo Go Edition.

Cos’è Android Go? È una versione di Oreo ottimizzata per dispositivi di fascia bassa, in particolare con al più 1 GB di RAM e poca memoria interna. Non solo il sistema è più leggero di per sé infatti, ma è anche corredato da una serie di “app Go”, che sono meno pesanti in termini di animazioni (e funzioni) che con dimensioni particolarmente ridotte, in modo da non riempire subito la scarsa memoria disponibile sui dispositivi low-end.

Ovviamente non mancano un po’ di tipiche incoerenze alle Google. Ad esempio il nome Android Go non è nemmeno indicato nelle impostazioni di sistema, ed anche le app Go non sono sempre così facilmente distinguibili dalle altre. Alcune hanno un nome diverso, come Maps Go, ma altre no, come Gmail, che è comunque in versione Go. Alcune hanno la scritta “go” all’interno della stessa icona, come l’app Google, ma altre no, come l’app di YouTube. La versione Go di quest’ultima ha infatti un’icona diversa da quella ordinaria, ma comunque senza “go”, e tra l’altro non è disponibile in Italia, portando anche ad una frammentazione dell’esperienza Go, dato che se volete YouTube dovrete utilizzare la versione ordinaria, e non quella ottimizzata per Android Go.

A parte queste osservazioni, Android Go è senz’altro una ottima idea, e serve a rendere meno scattosi anche gli smartphone più economici. In effetti, con il passare del tempo ed il progredire della tecnologia, molti sviluppatori si sono adagiati sugli allori, confezionando app sempre più grandi e sempre più pesanti, in barba a chi avesse o volesse uno smartphone entry-level.

C’è stato insomma molto entusiasmo qui al MWC attorno ad Android Go, ma per scoprirne i reali benefici dovremo provare con più calma i vari smartphone Go che sono usciti, e sperare che le app Go crescano sia in numero che in diffusione. Qui sotto trovate quindi solo un excursus sul software, ma ne riparleremo senz’altro in futuro.