La smart home di Samsung è anche una questione di brand: Samsung Connect rinominata in SmartThings

Edoardo Carlo Ceretti

DJ Koh – CEO della divisione mobile di Samsung – è stato molto chiaro sul palco di Barcellona, durante la presentazione di Galaxy S9 e S9+: gli smartphone non sono più soltanto dispositivi capaci di integrare tante funzionalità diverse, ma sono pronti ad assumere il ruolo di nuclei operativi per un nuovo ecosistema di dispositivi connessi, che nel prossimo futuro popoleranno in numero sempre maggiore le nostre case (e non solo). Questo ecosistema di Samsung si chiama SmartThings e il produttore coreano ha pensato bene di rimarcarlo con decisione.

La vecchia app Samsung Connect, già da tempo finalizzata a controllare un gran numero di dispositivi IoT compatibili, sta per lasciare il posto ad una nuova versione, completamente rivista e corretta nella forma, nelle funzionalità e anche nel nome. Si chiamerà infatti semplicemente SmartThings, come già intuito durante l’evento Samsung al MWC 2018.

LEGGI ANCHE: Galaxy S9 e S9+, la nostra anteprima

La riprova di ciò è la comparsa dell’apk della versione 1.7 di SmartThings, che riprende il logo di Samsung Connect, ma che ne ripropone il concetto in una versione del tutto rinnovata. L’apk è scaricabile a questo indirizzo, ma attualmente non sembra funzionare correttamente. Tuttavia, nell’app è presente un rapido video introduttivo – che illustra la nuova grafica e le novità in arrivo – che vi lasciamo qui sotto.

Via: Android Police