Google Files Go si guadagna un suo ramo beta di sviluppo e nuovi filtri per la ricerca (foto)

Edoardo Carlo Ceretti

Dopo il lancio sul Play Store dello scorso autunno, Files Go continua a ricevere le amorevoli cure di mamma Google, dotandosi persino di un proprio ramo beta per lo sviluppo di nuove future funzionalità. Per l’occasione, sono stati introdotti alcuni nuovi accorgimenti, che vanno ad aggiungersi alle novità delle settimane scorse, su tutte l’integrazione di Drive.

Il file manager semplificato di Google – che si prefigge la missione di pesare poco e aiutarvi a liberare spazio di archiviazione – ha visto l’introduzione di filtri e scorciatoie per la ricerca, al fine di aiutare gli utenti a destreggiarsi fra la propria mole di file salvati in locale (e in cloud). I filtri attualmente disponibili sono Audio, Documents, Images, Videos, Large files e From this week e c’è anche la possibilità di selezionarne più di uno contemporaneamente.

LEGGI ANCHE: Tutte le novità in diretta dal MWC 2018

Con un tap sulla barra di ricerca superiore poi, vengono mostrate anche le ricerche effettuate di recente, nel caso volessimo rieseguirle. Tuttavia, sembra che per il momento Files Go faccia un po’ di confusione con tale funzione, riportando percorsi di file non salvati sulla memoria interna, ma soltanto visualizzati tramite il web o altre app come Facebook Messenger.

Ci sarà dunque bisogno di qualche affinamento, ma trattandosi di una versione beta è anche normale che sia così. Nel caso foste interessati ad aderire al ramo sperimentale di Files Go, potete farlo visitando questo link. In alternativa, potete scaricare l’apk da questa pagina. Nel badge qui sotto invece, vi lasciamo il link all’app stabile sul Play Store.

Via: Android Police