Land Rover Explore: batteria modulare, “super” GPS e design da SUV (anteprima e video)

Cosimo Alfredo Pina -

Il MWC non è fatto solo di smartphone sottili e gadget fragilini: se non vi è bastato il CAT S61, sappiate che per i fan dei dispositivi rugged c’è anche il Land Rover Explore, ossia il primo smartphone a marchio Land Rover (proprio loro, quelli dei fuoristrada).

Non vi ammorbiamo con le caratteristiche teniche (che abbiamo già elencato qui), anche perché non sono l’aspetto fondamentale di questo dispositivo: non comprerete un Land Rover Explore perché volete l’ultimissima novità hardware, ma perché volete andare a perdervi nei boschi portando con voi un fido alleato.

Oltre il design ispirato ai SUV dell’azienda, quel che caratterizza questo Explore è l’elevata resistenza (certificazione IP68), che garantisce al dispositivo di resistere ad immersioni complete (anche in acqua salata) e cadute sul cemento da un’altezza di oltre un metro e mezzo.

LEGGI ANCHE: Tutte le novità dal MWC 2018

Inoltre, lo smartphone Land Rover spicca per la sua natura modulare: nella confezione di vendita si trova l’Adventure Pack, che include una batteria aggiuntiva (che porta il totale a ben 7.620 mAh!) e una seconda antenna GPS. Tra i moduli acquistabili separatemente c’è anche un’altra batteria aggiuntiva e uno stand per fissare lo smartphone alla bici.

Anche dal lato software troviamo un po’ di chicche utili, come un hub per avere a portata di mano diversi strumenti utili (torcia, bussola…), ma anche informazioni metereologiche e non solo.

Per maggiori informazioni vi lasciamo alla nostra video anteprima, che potete trovare qui sotto (guardatelo fino in fondo per non perdervi un bell’easter egg!)

MWC 2018