ZTE Axon M ha una resistenza sorprendente, ma non provate a piegarlo a metà! (video)

Vezio Ceniccola

Il nuovo ZTE Axon M è di sicuro uno dei dispositivi più curiosi venuti fuori negli ultimi mesi. La sua originalità non lo ha, però, salvato dalle torture di JerryRigEverything, che nel suo ultimo video su YouTube ha voluto testare la resistenza dello smartphone con doppio schermo di ZTE.

Riguardo alla qualità costruttiva, le notizie sono ottime. Entrambi i pannelli utilizzati sulla parte frontale e posteriore hanno un vetro Gorilla Glass 5 che li mette al riparo dalla maggior parte dei graffi accidentali, mentre il frame laterale in metallo fa il suo dovere in fatto di solidità, sebbene sia facilmente scalfibile.

I difetti si notano solo in alcuni particolari parti del dispositivo. Il lettore per le impronte digitali non mostra la stessa affidabilità se ci sono troppi segni sulla sua superficie, ma soprattutto la copertura in plastica rigida posta sul retro dei due display è meno resistente del resto della scocca.

LEGGI ANCHE: ZTE Axon M, la nostra anteprima

Il burn test e il bend test non hanno presentato particolari problemi, ma il buon Zack si è ben guardato dal tentare di sforzare troppo la cerniera tra i due display: questo particolare elemento è rigido e resiste bene all’uso quotidiano, ma una pressione troppo forte rischia inevitabilmente di spaccare in due lo smartphone.

Tutto sommato, dunque, Axon M supera a pieni voti il test di resistenza e dovrebbe assicurare una buona durabilità anche per gli utenti più distratti, sempre che non sia sottoposto a maltrattamenti troppo fastidiosi.