Google annuncia ARCore 1.0 (e un aggiornamento di Google Lens)

Matteo Bottin -

ARCore è lo strumento di Google per la realtà aumentata che ha soppiantato Project Tango. Nella giornata di oggi, ne è stato rilasciato finalmente l’SDK in versione 1.0 che può quindi essere integrato dagli sviluppatori nelle proprie app.

Secondo Google, ARCore funziona su 100 milioni di dispositivi Android. Per ora, le funzionalità avanzate di realtà aumentata sono disponibili solo su 13 modelli:

  • Google Pixel, Pixel XL, Pixel 2 e Pixel 2 XL
  • Samsung Galaxy S8, S8+, Note 8, S7 e S7 edge
  • LG V30 e V30+ (solo su firmware Android Oreo)
  • ASUS Zenfone AR
  • Oneplus 5

Durante l’anno, comunque, altri modelli saranno compatibili con la piattaforma: Google sta infatti lavorando con altri partner, tra cui Samsung, Huawei, LG, Motorola, ASUS, Xiaomi, HMD/Nokia, ZTE, Sony Mobile, e Vivo.

Per gli sviluppatori, ARCore è supportato nell’emulatore di Android Studio Beta, e la versione 1.0 dell’SDK cerca di semplificare il posizionamento di asset virtuali su superfici con texture definite. Si potranno quindi facilmente posizionare poster, mobili, libri e tanto altro.

Per quanto riguarda le applicazioni che sfruttano l’SDK, Google ha lavorato con degli sviluppatori per mostrare come intendono sfruttare la realtà aumentata nelle loro app: Snapchat ha ricreato lo stadio Camp Nou di Barcellona; Porsche permette di visualizzare il concept della sua Mission E sul vostro vialetto per vedere come ci starebbe bene; OTTO AR ha creato un’app che farà felice i designer di interni permettendo di posizionare mobili virtuali in casa; infine, ma non meno importante, presto arriverà anche un videogioco dedicato a Ghostbusters. Per gli interessati, ecco a voi il link per il download dell’SDK.

Passando invece a Google Lens, gli sviluppatori ci dicono che nelle prossime settimane verranno aggiunte a Google Foto le capacità di riconoscimento degli oggetti e dei caratteri di cui ci avevano parlato un paio di mesi fa. Purtroppo, Lens sarà disponibile (per ora) solo con gli utilizzatori degli smartphone Android di lingua inglese. Il supporto sarà esteso “con il tempo” agli altri dispositivi. Per chi volesse intanto iniziare a scaricare l’app di Google ARCore, vi lasciamo anche il badge con il link per il download.

Fonte: Google