LastPass porta finalmente nel ramo stabile il supporto alle API Oreo per il completamento automatico (video)

Edoardo Carlo Ceretti Il metodo che sfrutta le API di accessibilità è ancora disponibile per i dispositivi pre Oreo e per le app ancora non aggiornate.

LastPass nelle ultime ore si è aggiornato alla versione 4.4.1749, introducendo una funzione molto attesa, quantomeno da tutti gli utenti Android Oreo: il supporto alle API di completamento automatico del testo, introdotte appunto con l’ultima versione del robottino verde.

Si tratta di API specifiche, che forniscono alle app che le sfruttano un’esperienza più efficiente ed integrata con il sistema. Fino a questo momento infatti, LastPass – e altri servizi di gestione di password – utilizzavano le API di accessibilità per aggirare questa lacuna nel sistema. Tale modalità rimarrà comunque supportata ancora a lungo, visto che Oreo è ancora lungi da essere una versione diffusa (appena l’1,1% del totale), così come non tutte le app sono già predisposte per sfruttare le nuove API.

LEGGI ANCHE: Facebook porta la scheda Gruppi sulla vostra app

Il supporto sperimentale di LastPass alle API di completamento automatico risaliva all’agosto scorso, poi sfociato in un ramo beta specifico, per testare le nuove funzionalità. Dopo un necessario periodo di affinamento, LastPass ha ritenuta matura la funzione, introducendola nell’app stabile, assieme ad un altro paio di novità: il completamento automatico di indirizzi e carte di credito, ancora in fase sperimentale e dunque disattivate di default.

Aggiornando LastPass all’ultima versione su un dispositivo Oreo, all’apertura dell’app vi verrà suggerito di abilitare la nuova funzione, con una procedura guidata come mostrato qui sotto. Potete raggiungere il Play Store per scaricare o aggiornare LastPass tramite l’apposito badge, oppure scaricare l’apk.

LastPass 4.4.1749 | Download su APKMirror

Via: Android Police