Brand tamarro e prestazioni top: Xiaomi potrebbe presto lanciare il suo anti Razer Phone (aggiornato: anche ASUS?)

Edoardo Carlo Ceretti - Marchio Black Shark, specifiche ultra top e sistema di raffreddamento aeronautico: la ricetta per non entrare in punta di piedi in un nuovo settore.

Xiaomi è sicuramente il più arrembante dei produttori del panorama Android. Da tempo affrancatosi dalla massa di aziende cinesi di bassa lega, grazie a Mi MIX nel 2016 è stato fra i precursori dell’ormai imperante trend degli smartphone dalle cornici ridotte, mentre nel 2017 ha fatto registrare numeri da record, iniziando anche ad espandersi in diversi mercati internazionali. Xiaomi però non ha alcuna intenzione di adagiarsi sugli allori, ma anzi è pronta a rilanciare e ad espandere il proprio business in segmenti sempre nuovi. La prossima frontiera potrebbe essere rappresentata dagli smartphone da gaming.

Un’antica moda che sembrava sopita, ma tornata prepotentemente in auge grazie all’ingresso nel settore di Razer – celebre concorrente in ambito hardcore gaming – che con il suo primo smartphone (qui la nostra recensione) ha raccolto non pochi consensi. Xiaomi starebbe seriamente pensando di entrare in diretta competizione con Razer Phone e, per farlo, potrebbe pescare dalla sua folta schiera di brand e aziende sussidiarie.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi MIX 2, la recensione

In questo caso specifico, l’azienda prescelta spicca subito per un nome altisonante e tamarro al punto giusto, requisito pressoché necessario per il settore gaming: Black Shark. Secondo le prime indiscrezioni circolate in rete, il primo smartphone sotto tale marchio presenterà specifiche da top di gamma assoluto e un sistema di raffreddamento derivato dall’esperienza aeronautica, per prestazioni e autonomia di alto livello.

Lo smartphone Xiaomi Black Shark potrebbe essere già ad un avanzato stato di lavorazione, tanto che il suo debutto potrebbe avvenire entro la prima metà del 2018. Per allora, Razer potrebbe essere già pronta per la seconda iterazione del suo smartphone da gaming, ipotesi che profilerebbe uno scontro fra titani all’orizzonte. Sarà l’inizio di una nuova età dell’oro del panorama videoludico mobile?

Aggiornamento12/02/2018 ore 11:15

Secondo altre indiscrezioni, anche ASUS potrebbe presto lanciarsi nel settore degli smartphone da gaming, dall’alto della sua grande esperienza sotto il brand ROG (Republic of Gamers).

I PC da hardcore gamer di ASUS sono molto apprezzati dai videogiocatori e chissà che uno smartphone ASUS ROG non possa attirare grande attenzione nel prossimo futuro. Staremo a vedere se, durante il MWC 2018, il produttore taiwanese ci riserverà qualche indizio in tal senso, o si limiterà a presentare i suoi nuovi Zenfone 5.

Via: Phone Radar (1), (2)Fonte: Black Shark (Weibo), jxstj