Anche Motorola pensa al futuro ed in grande: depositato brevetto per uno schermo borderless e flessibile (foto)

Vincenzo Ronca -

Dopo i brevetti di Samsung ed LG trapelati nemmeno un mese fa, anche Motorola ci dà qualche indizio su quali potrebbero essere i suoi progetti futuri in termini di display per smartphone. Nonostante Samsung risulti, almeno sulla carta (in questo caso sul brevetto), in posizione più avanzata rispetto agli altri in termini di display flessibili, Motorola non vuole essere da meno ed il brevetto che ha depositato ne è la conferma.

Stando al documento depositato presso il WIPO (World Intellectual Property Organization), Motorola ha la proprietà intellettuale di un display che unisce il concetto di borderless e di pieghevole. Il brevetto, infatti, ha come oggetto un display OLED senza bordi e flessibile che sarebbe completamente innovativo e versatile perché potrebbe essere utilizzato sia su device classici che su quelli foldable, ovvero quel tipo futuristico di smartphone pieghevoli. Avendo uno smartphone del genere, potreste godervi la grandezza dello schermo quando lo state usando e la portabilità quando lo ripiegate per riporlo in tasca.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy A8 (2018) vs S8, il confronto

Dalle immagini allegate al brevetto (che potete trovare nella nostra galleria in basso), potete osservare chiaramente il confronto tra un display classico e quello borderless concepito da Motorola sia dal punto di vista della visualizzazione (fig. 4 e 8) e sia dal punto di vista della disposizione degli array di pixel (fig. 6 e 7). La figura 11 ci chiarisce come avverrebbe la disposizione dei pixel in un display pieghevole, con i due gruppi di pixel indipendenti ai lati ed il gruppo centrale nel quale dovrebbe avvenire la flessione. Infine, le figure 12 e 13 ci mostrano chiaramente come Motorola ha concepito il suo display pieghevole e come pensa di adattarlo ad i vari form factor.

Non abbiamo notizie riguardo a se, come e quando Motorola abbia intenzione di usare questo brevetto. Sicuramente i tempi sono quasi maturi sebbene gli scenari di utilizzo siano numerosi: voi quale avete in mente?

Via: Android HeadlinesFonte: WIPO
brevetti