Huawei ha brevettato un modo per utilizzare lo smartwatch senza neanche toccarlo

Vezio Ceniccola

Il nuovo brevetto a marchio Huawei, passato dal World Intellectual Property Organization (WIPO), mostra una delle soluzioni più curiose mai viste nell’ambito wearable. L’azienda cinese starebbe studiando un nuovo modo d’interagire con gli smartwatch, che non prevede il tocco diretto sullo schermo ma lascia all’utente molta più libertà d’azione.

Com’è possibile intuire negli schemi che trovate a fine articolo, l’utente potrebbe essere in grado di utilizzare gesture “aeree” e segni sul dorso della mano che si trova vicino al dispositivo per interagire con esso. Lo smartwatch, infatti, avrebbe sensori capaci di riconoscere questi movimenti, o addirittura piccoli proiettori per far comparire le schermate da utilizzare nelle zone antistanti, dando vita a quelli che sembrano veri e propri ologrammi.

Purtroppo mancano i dati “concreti” che ci permetterebbero di capire meglio come tutta questa magia diventi possibile nella realtà. L’impressione data dalle immagini è che si possa fare un’utilizzo avanzato delle proiezioni, che potrebbero essere dotate di riconoscimento del doppio tab, della pressione prolungata, degli swipe o anche della scrittura a mano libera.

LEGGI ANCHE: Huawei progetta una nuova ghiera

Si tratta di una tecnologia tanto rivoluzionaria quanto difficile da implementare, per questo non ci aspettiamo di vederla in tempi troppo brevi. Alcune voci dicono che potrebbe essere integrata già sul prossimo Huawei Watch 3, nuovo smartwatch Android Wear del produttore, ma per adesso non sono giunte ancora conferme né ufficiali né ufficiose.

Da valutare bene anche il fattore semplicità, non certo scontato per un wearable da portare al polso. V’immaginate passeggiare in strada e doversi sbracciare a mezz’aria per leggere una notifica? Voi usereste un dispositivo con funzioni simili?

Via: GizmochinaFonte: IThome
brevetti