HTC potrebbe aver già mostrato in pubblico il suo prossimo top di gamma (foto e video)

Edoardo Carlo Ceretti - Si chiamerà U12?

Secondo alcuni, uno dei modi migliori per celare i propri segreti è mostrarli in piena vista. Chissà se anche HTC sia di questa idea, dal momento che – durante un evento dedicato al 5G, tenutosi a fine gennaio a Taiwan – ha utilizzato uno smartphone camuffato per mostrare i propri progressi in ambito reti mobile. Anche le strategie più raffinate però possono fallire, soprattutto in un mondo iper connesso e basato sulla condivisione delle conoscenze.

Già, perché è bastato che un insospettito utente postasse su Twitter alcuni scatti del misterioso dispositivo, per attirare l’attenzione di nientemeno che Evan Blass, il re dei leak. Con tutte le cautele del caso, non ci è voluto molto perché questo fantomatico dispositivo venisse ricondotto al possibile HTC U12, ossia al futuro smartphone di punta del produttore taiwanese per il 2018.

LEGGI ANCHE: HTC Breeze avrà un display in 18:9, ma le specifiche non vi piaceranno

Lo smartphone in questione sembra in effetti prendere le mosse dal recente U11+ (qui la nostra recensione), ultima incarnazione della fascia top di HTC, già rispettoso degli ultimi dettami estetici del panorama smartphone. Questo presunto U12 ne sarebbe dunque la naturale evoluzione, con l’ampio display in rapporto 18:9 a farla da padrona.

Non sappiamo se, sotto i tentativi di camuffarne le forme, si celi già il design definitivo, oppure se si tratti di un prototipo ancora in attesa di essere rifinito. Tuttavia, potrebbe trattarsi di un indizio di un già avanzato stato di lavorazione. La base, costituita da U11 e U11+, è senza dubbio buona, l’augurio è che il prossimo top di gamma HTC possa finalmente centrare il tanto atteso successo di pubblico, che ormai manca da troppo tempo.

Aggiornamento

Abbiamo aggiunto anche un video di un minuto, che non aggiunge ulteriori informazioni rispetto alle foto qui sotto, ma quantomeno ci consente di osservare ancora meglio questo interessante prototipo, in attesa di sapere quanto di lui sopravviverà nel modello finale.

Via: Evan Blass (Twitter), GSMArenaFonte: imaniff (Twitter)