Galalxy S9 e S9+: si chiamerà Intelligent Scan la risposta di Samsung al Face ID di iPhone X? (video)

Edoardo Carlo Ceretti

Dopo la clamorosa decisione di Apple di abbandonare del tutto il collaudato lettore di impronte digitali per implementare esclusivamente lo sblocco tramite riconoscimento facciale su iPhone X, tutti gli appassionati del panorama smartphone attendono le contromosse dei principali rivali. Su tutte Samsung, che si era cimentata nel campo ben prima di Apple, seppur con risultati piuttosto deludenti. Saranno Galaxy S9 e S9+ l’occasione giusta per iniziare a competere ad armi pari con il Face ID?

Il riferimento ad una presunta nuova funzione chiamata Intelligent Scan – scovato nell’APK dell’app impostazioni di Galaxy Note 8 con Oreo – potrebbe aver svelato in anteprima qualcosa in più su cosa stia preparando il produttore coreano per i suoi prossimi modelli di punta. Da quanto appreso, si tratterebbe di una modalità di sblocco sicuro che farebbe un uso combinato di riconoscimento facciale e scansione dell’iride, per risultati più accurati, affidabili e rapidi.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy S9 e S9+ svelati

Il video tutorial a corredo sembrerebbe indicare un utilizzo combinato durante le ore diurne, mentre di sera verrebbe sfruttata soltanto la scansione dell’iride. La modalità è stata attribuita ai futuri S9 e S9+ per il semplice fatto che, fino ad ora, non erano mai stati rinvenuti riferimenti a tale funzione per gli smartphone già in commercio, compresi i firmware beta.

Tuttavia, non vi è certezza che lo sblocco sicuro dei nuovi smartphone – che manterranno il sensore di impronte posteriore – sarà basato su questa modalità che, a giudicare dal video, potrebbe non rivelarsi molto più efficace dei metodi attuali. Apple infatti ha integrato nel suo iPhone X un sistema chiamato TrueDepth, che consente una scansione 3D del volto dell’utente. Qualsiasi tecnologia meno raffinata di questa, non riuscirebbe a raggiungerne l’ottimo compromesso di sicurezza, velocità, precisione in quasi ogni condizione ambientale. Probabilmente soltanto la presentazione del 25 febbraio al MWC di Barcellona saprà sciogliere tutti i dubbi.

Via: Android PoliceFonte: SamCentral