GravityBox, “il miglior” modulo Xposed, è ora compatibile con Oreo

Nicola Ligas

Xposed per Oreo è realtà già da qualche tempo, seppure in beta, ed arriva ora anche il supporto di quello che probabilmente è il più noto dei suoi moduli, che da anni miete consensi: GravityBox.

Si tratta di un tool che da solo è in pratica in grado di sostituire una custom ROM, vista la quantità e varietà di personalizzazioni che è in grado di apportare al sistema. Per questo motivo GravityBox è particolarmente popolare tra chi abbia una versione stock di Android ma con i permessi di root, perché così non occorre installare ROM di terze parti per poter personalizzare lock screen, barra di stato e di navigazione, notifiche, quick setting, ecc. ecc.

LEGGI ANCHE: Tutto sui Pixel 2

GravityBox 8.0.0-beta1 è quindi la prima versione compatibile con Oreo, sviluppata e testata su Nexus 5X sia con Android 8.0 che 8.1. Non sono comunque da escludere possibili problemi, visto che parliamo di due software entrambi in beta. Se voleste comunque provarlo, dirigetevi su questo thread di XDA per il download del pacchetto.

Via: XDA