Dirty Unicorns torna alla ribalta con la nuova custom ROM basata su Android 8.1 Oreo (foto)

Vezio Ceniccola

Dopo il rilascio dei suoi strumenti per le altre ROM, il team di Dirty Unicorns ha finalmente pubblicato la sua nuova custom ROM a base Android 8.1 Oreo, anche se ancora in versione Release Candidate 12. In questo firmware sono già presenti le già citate funzionalità esclusive come Fling, Pulse e SmartBar, ma ci sono anche tante novità a livello grafico.

L’interfaccia di sistema presenta ora un tema chiaro con accenti blu che ricorda molto quello predefinito dei Google Pixel, ma la libertà data all’utente è praticamente totale, grazie alle tantissime possibilità di personalizzazioni disponibili nelle impostazioni Dirty Tweaks. Inoltre, grazie al supporto a Substratum nascosto all’interno di Oreo, i modder più esigenti potranno creare temi e ritoccare l’estetica sin nel profondo.

LEGGI ANCHE: Iniziato il rilascio della nuova OmniROM

Dai primi test interni e dalle prove degli utenti, sembra che questa nuova versione Release Candidate 12 sia già priva di bug evidenti e potenzialmente pronta all’uso quotidiano, ma saranno necessari ulteriori sviluppi per il rilascio definitivo nel canale stabile.

Per maggiori informazioni sul progetto Dirty Unicorns o per scaricare la ROM per i dispositivi già supportati, potete visitare il sito ufficiale a questo indirizzo.

Via: XDA Developers