Google ha premiato la scoperta di una falla di sicurezza con 112.500$: la più generosa ricompensa di sempre

Edoardo Carlo Ceretti

Guang Gong è la prova vivente di come essere nerd e geek possa ripagare eccome, nella vita. L’abilissimo ricercatore e sviluppatore software – che lavora nell’azienda cinese di sicurezza informatica Qihoo 360 – è infatti salito agli onori della cronaca per l’ammontare della ricompensa elargitagli da Google, a seguito della sua scoperta di una vulnerabilità che affliggeva i primi smartphone Pixel.

La scoperta risale all’agosto scorso e si tratta di un bug che esponeva i Google Pixel a potenziali attacchi da remoto, tramite i quali sarebbe stato possibile installare malware sui dispositivi. Big G ha dichiarato di aver risolto la problematica già con le scorse patch di sicurezza di dicembre, dimostrando l’impegno profuso per aumentare la sicurezza dei propri smartphone. Ma anche l’assegno staccato a Guang Gong ne è la riprova.

LEGGI ANCHE: Google Pixel 2 XL, la recensione

Si parla infatti di ben 112.500$, ovvero la ricompensa più generosa di sempre in ambito di sicurezza informatica. Un bel segnale che, chissà, potrebbe anche convincere attuali cyber criminali ad abbandonare l’illegalità, passando a collaborare con i grandi colossi del settore per risolvere le vulnerabilità informatiche che mettono a repentaglio la privacy e la sicurezza degli utenti comuni.

Qihoo 360 non è nuova a risultati di questo tipo, avendo già accumulato una somma complessiva di 520 mila dollari a seguito della scoperta di varie falle di sicurezza, nel corso degli anni. Non possiamo quindi che augurar loro di continuare così.

Via: Business InsiderFonte: Google (1), (2)
Google Pixel

Google Pixel

confronta modello

Ultime dal forum:

Google Pixel XL

Google Pixel XL

confronta modello

Ultime dal forum: