Chrome 63 arriva su Android prima di tutti: migliore gestione dei permessi e della memoria, nuova pagina flags e Home (foto)

Nicola Ligas -

Chrome 63 stabile (63.0.3239.83) inizia il rollout su Android prima che sulle altre piattaforme, anche se ciò non significa che arriverà per forza fin da oggi sul vostro dispositivo, e purtroppo non abbiamo ancora un apk da lasciarvi.  Le novità però sembrano piuttosto interessanti, ed andiamo subito ad anticiparvele.

  • Nuovo pop-up per i permessi dei siti. In precedenza c’era una barra in basso alla pagina, che molti utenti ignoravano (il 90% delle volte, secondo Google).
  • Nuova API Device Memory JavaScript che aiuta i siti a determinare l’ammontare di RAM del dispositivo, in modo, eventualmente, da fornire all’utente una versione “lite” del sito. Al contempo, la nuova display: minimal-ui permette agli sviluppatori di realizzare interfacce più semplici, senza action bar ed altri elementi, simili ai Chrome Custom tabs.
  • Ridisegnata la pagina chrome://flags, che non è più identica a quella desktop, ma ha una grafica dedicata, barra di ricerca, aree più ampie per una migliore esperienza touch, e delle schede per separare le funzioni sperimentali disponibili da quelle non disponibili.
  • Il rollout di Chrome Home è ora accompagnato da una nuova schermata introduttiva (vedi galleria) che ne descrive le funzionalità e vi consente anche di disabilitarla.
  • Migliore auto-completamento nella barra degli indirizzi.
  • La selezione intelligente del testo, disponibile con Oreo, fa parte di questa release, come confermato da XDA. Per esempio, se premere su un indirizzo, vi verrà suggerito di aprirlo in Maps; se farete lo stesso su un numero di telefono, potrete avviare con un tocco l’app omonima, e così via.

Questo è solo un sunto delle principali novità, ma ci riserviamo una prova sul campo per confermarle e/o scovarne altre. Come già detto, si tratta solo di aspettare un po’ che il rollout compia il suo corso. Se dovessimo avere l’apk in anticipo, aggiorneremo l’articolo per segnalarvelo.

Via: 9to5GoogleFonte: Google