KillApps: un’altra applicazione per ottimizzare l’efficienza del vostro smartphone… ma funzionerà? (foto)

Leonardo Banchi

Chiudere le app in esecuzione, liberare più RAM e rendere più veloce il dispositivo: questa è la promessa della maggior parte delle applicazioni per l’ottimizzazione degli smartphone, e KillApps non si discosta da questo panorama.

Se avete già provato alternative simili non vi troverete infatti disorientati aprendo KillApps: nella schermata principale, in bella vista, troverete la percentuale di RAM occupata, il numero di applicazioni in esecuzione al momento e un conteggio della memoria libera. In bella vista accanto a queste statistiche, ovviamente, un comodo pulsante per l’avvio dell’operazione di pulitura automatica.

LEGGI ANCHE: Migliori App Android per Utility e Manutenzione

Ma cosa fa quindi KillApps? Sfruttando i permessi di accessibilità (ma per quanto potrà funzionare?), quest’applicazione si occupa di chiudere tutte le applicazioni attualmente attive allo scopo di liberare RAM e sgravare il processore di lavori inutili, così da velocizzare lo smartphone e aumentarne l’autonomia.

Inutile dire che questo non è decisamente il miglior modo che potete scegliere per migliorare le prestazioni del vostro dispositivo. Se però foste interessati a metterlo in atto lo stesso, sappiate che KillApps vi metterà a disposizione anche la possibilità di stilare un elenco di applicazioni escluse dalla chiusura automatica, nonché di vedere, in seguito alla pulizia, quali processi l’app non è riuscita ad interrompere.

Download gratuito

KillApps  è disponibile gratuitamente sul Play Store: potete scaricarla cliccando sul badge per il download che trovate a seguire, ma per attivare la chiusura delle app di sistema sarà necessario sbloccare la versione completa tramite un acquisto in-app dal prezzo di

POTREBBE INTERESSARTI: Come disinstallare le app di sistema, senza permessi di root