Tutti gli smartphone con Project Treble e come scoprire se il vostro lo supporta

Nicola Ligas -

Una delle novità di Android Oreo che hanno riscosso maggiore attenzione è Project Treble. Si tratta di un tentativo per semplificare gli aggiornamenti del sistema operativo, scorporando i driver proprietari (“vendor implementation”) dal resto di Android. Inoltre, ma questo è una sorta di effetto collaterale, anche lo sviluppo di custom ROM è più semplice su smartphone con Project Treble.

Attenzione al fatto che non è per forza tutto oro ciò che luccica. Avere Treble può significare una o entrambe le due cose appena descritte, ma ciò non vuol dire che siano una garanzia. Lo sviluppo delle ROM dipende da vari altri fattori, non da ultimo la semplicità di sblocco del dispositivo in questione, e gli aggiornamenti dipendono sempre, in ultima battuta, dal produttore dello smartphone. Detto questo, meglio avere Project Treble che non averlo, soprattutto in un’ottica di lungo periodo.

Se volete quindi sapere se il vostro smartphone supporta Project Treble (spoiler: ci sono ottime probabilità che non lo supporti, ad oggi), vi basterà installare quest’app, aprire una shell ADB e digitare il comando “getprop ro.treble.enabled” (senza le virgolette). Se il risultato è true, allora congratulazioni: il vostro smartphone supporta Project Treble. In caso contrario… avete già capito.

Se comunque non voleste “smanettare” con i comandi adb, vi basterà dare un’occhiata all’elenco qui sotto, che cercheremo di tenere costantemente aggiornato, almeno finché sarà in dubbio il supporto o meno a Treble dei nuovi dispositivi. Ma prima è necessaria una premessa.

Tutti gli smartphone nati con Oreo hanno Project Treble

Tutti i dispositivi che escono di fabbrica con Android Oreo supportano Project Treble. Si tratta di un dato importante, e da tenere presente durante il vostro prossimo acquisto, e che abbiamo voluto ribadire due volte, giusto per essere chiari. I Google Pixel 2, Sony Xperia XZ1, Huawei Mate 10 Pro, ad esempio, sono tutti smartphone nati con Treble.

Per quanto riguarda invece i vecchi smartphone che saranno aggiornati ad Oreo, il supporto a Treble non è garantito. Dipende infatti dal singolo produttore se aggiungerlo o meno, e spesso la “pigrizia” prevale, anche perché supportare Treble significa lavoro extra per uno smartphone che magari vedrà nel passaggio ad Oreo il suo ultimo major update. Distinguiamo quindi i due casi.

Smartphone Aggiornati ad Oreo con supporto a Project Treble

ASUS

  • ASUS ZenFone 4 (ZE554KL) “parziale

Essential

  • Essential Phone PH-1

Google

  • Google Pixel
  • Google Pixel XL

Huawei

  • Huawei Mate 9
  • Huawei Mate 10 Lite
  • Huawei Honor 8 Pro
  • Honor 7X
  • Honor 9
  • Huawei P10
  • Huawei P10 Lite
  • Huawei P10 Plus

Razer

  • Razer Phone

Xiaomi

  • Xiaomi Redmi Note 5 Pro

Smartphone Aggiornati ad Oreo senza supporto a Project Treble

Come vedete ci sono tanti illustri esclusi e l’elenco è destinato a crescere più del precedente. Se doveste notare infatti degli smartphone assenti, segnalateceli pure tramite il form contatti del sito.

Google

  • Nexus 6P
  • Nexus 5X
  • Pixel C

HTC

  • HTC U11

LG

  • Lg V30/V30+

Motorola

  • Moto Z2 Force
  • Moto X4 Android One

Nokia

  • Nokia 8

OnePlus

  • OnePlus 3
  • OnePlus 3T
  • OnePlus 5 (nemmeno 5T lo supporterà)

Samsung

  • Samsung Galaxy S8/S8+ (parliamo ancora della beta)

Sony

  • Sony Xperia XZ
  • Sony Xperia XZs (non sicuro al 100%, ma il firmware è in pratica lo stesso di XZ)
  • Sony Xperia XZ Premium

Xiaomi

  • Xiaomi Mi A1
Fonte: Android Police