Mate 10 Pro sbarca in Italia, mentre Huawei è sempre più dominante in Europa

Vezio Ceniccola

Giornata d’interessanti novità per Huawei! Dopo averlo ammirato nella presentazione ufficiale dello scorso ottobre, il nuovo Huawei Mate 10 Pro è finalmente disponibile all’acquisto anche in Italia, cosa che potrebbe incrementare ulteriormente le già buone quote di mercato dell’azienda cinese sia nel nostro Paese che nel resto del Vecchio Continente.

Il nuovo top gamma potrà essere acquistato sia nei negozi fisici che sugli store digitali nelle sue due varianti: quella standard da 6/128 GB in colorazioni Midnight Blue e Titanium Gray da 849€, e la più lussuosa edizione Porsche Design da 6/256 GB proposta a 1.395€ nella sola colorazione Diamond Black.

In occasione dell’inizio delle vendite del nuovo modello, Huawei ha deciso anche di avviare il nuovo servizio di assistenza Door to Door, disponibile per ora soltanto nelle città di Roma e Milano. Grazie a questo servizio, un tecnico autorizzato potrà recarsi direttamente a domicilio per risolvere gli eventuali problemi del dispositivo, concordando un appuntamento con l’utente.

Inoltre, sempre a partire da oggi, è stata avviata anche la nuova campagna promozionale “I am what I do“, che vede protagonisti la cantautrice Levante, il fondatore di MusixMatch Massimo Ciociola e la founder di TailorItaly Monica Calicchio e la creatrice della lampada Caia Diva Tommei. Se volete saperne di più al riguardo, potete consultare il comunicato stampa a fine articolo.

LEGGI ANCHE: Huawei Mate 10 Pro, la recensione

Come già ricordato all’inizio, le quote di mercato di Huawei in Europa stanno salendo vertiginosamente negli ultimi anni. Ulteriore conferma arriva dal nuovo report di AppBrain, che ha segnalato come i dispositivi della società cinese abbiano ormai fatto breccia nel cuore degli utenti europei: Huawei P8 Lite è ora il dispositivo Android più usato in Polonia, Slovacchia, Portogallo e Spagna, mentre in Italia si piazza al secondo posto col 3,7% del market share.

Particolarmente interessanti sono i dati che provengono dall’Europa orientale e meridionale, dove le quote di Huawei sono tutte in doppia cifra: in Italia siamo al 18,9%, ma in Finlandia si raggiunge addirittura il 27,5%. Per maggiori informazioni, trovate tutte le classifiche sul mercato smartphone italiano ed europeo a questo indirizzo.

Milano, 15 novembre 2017 – E’ on air la nuova campagna “I AM WHAT I DO” di Huawei, dedicata al nuovo HUAWEI Mate 10 Pro, stato dell’arte della tecnologia mobile, il primo smartphone Huawei con intelligenza artificiale integrata.

La campagna, che lo scorso weekend ha coinvolto le città di Milano, Napoli e Bari dove sono comparse tre statue alte 12 metri l’una raffiguranti 3 dei protagonisti, fa parte di una strategia di comunicazione integrata, che prevede diversi strumenti a supporto, tra cui affissioni, digital e stampa, oltre allo spot firmato FCBInferno.

I AM WHAT I DO vede protagonisti gli #EroiDiDomani, insieme alla cantautrice Levante: il fondatore di MusixMatch Massimo Ciociola, la founder di TailorItaly Monica Calicchio e Diva Tommei, che ha inventato la speciale lampada Caia. Tre imprenditori definiti eroi perché grazie al loro potere visionario e alla tecnologia, hanno dato vita a tre realtà che, già oggi, stanno contribuendo a cambiare la vita di tutti noi. La campagna racconta infatti le storie di chi, grazie all’audacia e all’innovazione tecnologica, ha saputo raggiungere i propri traguardi professionali e si propone di ispirare le generazioni future ad utilizzare la tecnologia per migliore la vita delle persone.

La campagna I AM WHAT I DO rappresenta un vero e proprio inno che motiva le persone a raggiungere i propri obiettivi e superare i propri limiti, per incentivare anche i più giovani a realizzare i loro sogni e a pensare in grande, come hanno fatto Massimo, Diva e Monica”, afferma Lindoro Ettore Patriarca, Marketing Director Huawei CBG Italia.