Il primo “smartphone pieghevole” potrebbe essere questo strano ZTE (foto)

Vezio Ceniccola -

Tutti stavamo aspettando Samsung, e invece a sorpresa spunta ZTE. L’azienda cinese potrebbe essere la prima a presentare uno smartphone pieghevole, anche se in questo caso parliamo di una tecnolgia diversa rispetto a quella su cui sta lavorando la casa coreana: non un display flessibile, ma due display affiancati.

L’innovativo terminale che supporterà questa tecnologia dovrebbe chiamarsi ZTE Axon M, nome in codice Axon Multy, e potrebbe avere l’aspetto del dispositivo che vedete nelle immagini in galleria. Oltre al classico display frontale, sulla parte posteriore dovrebbe esserci un secondo schermo apribile, che trasformerebbe lo smartphone in un piccolo tablet.

I due pannelli affiancati, entrambi Full HD, dovrebbe avere una diagonale totale di 6,8″ ed una risoluzine complessiva di 1.920 x 2.160 pixel. Ciò permetterebbe una gestione avanzata del multitasking, come mai si è visto sino ad ora: sui due schermi potrebbero girare due app diverse, ognuna a risoluzione originale, con un netto incremento per la produttività.

LEGGI ANCHE: Samsung ha certificato il suo smartphone pieghevole

Rimangono ancora molti dubbi sull’hardware, che per muovere un sistema di questo tipo dovrebbe non essere di basso livello. Per scoprirlo, comunque, non dovremo attendere troppo am lungo: sembra che l’azienda stia già inviando gli inviti per la conferenza del 17 ottobre a New York, che potrebbe vedere protagonista proprio il nuovo Axon M.

Siamo dunque a poco meno di tre settimane dall’inizio di un’enessima rivoluzione tecnologica? Difficile dirlo adesso, ma potete già iniziare a fare le vostre previsioni nei commenti.

Via: Android Authority