Nuovi leak su Huawei Mate 10: dual camera Leica con f/1.6, IP67, 4.000 mAh e tanto altro

Lorenzo Delli

Huawei Mate 10, insieme ai Pixel 2 di Google, è senza dubbio tra i top di gamma più attesi delle prossime settimane. Dovremo aspettare metà ottobre per la sua ufficializzazione, ma grazie a vari leak sappiamo già molto di quello che ci aspetta. Stavolta sono una serie di immagini che dovrebbero appartenere a del materiale promozionale a confermarci e a svelarci allo stesso tempo nuove curiosità sul tablet firmato Huawei.

Che Mate 10 e Mate 10 Pro avrebbero avuto a bordo il nuovo Kirin 970 non era certo un mistero. Anche grazie al nuovo System on a Chip, Mate 10 sarà dotato di un nuovo modem 4G in grado di raggiungere velocità pari a 1,2 Gb/s e a quanto pare anche di accorgimenti mirati all’autonomia permessi proprio dall’unità di calcolo neurale presente a bordo del processore. La più che ampia batteria da 4.000 mAh (per una volta tanto un top di gamma con un bel po’ di batteria, NdR) sarà infatti gestita in modo da mantenere limitati i consumi, e ovviamente non mancherà un sistema denominato Super Charge che permetterà ricarica rapida con l’alimentatore presente nella confezione di vendita.

LEGGI ANCHE: Altro che iPhone X: per vedere uno smartphone davvero intelligente dovrete aspettare il 16 ottobre!

Cosa altro ci rivelano le immagini promozionali? La presenza a bordo di una dual camera disposta verticalmente (caratteristica già confermata da render trapelati in precedenza) firmata sempre da Leica con “la più grande apertura mai vista su uno smartphone“, in questo caso pari a f/1.6. Affermazione vera fino a un certo punto, visto che LG V30 ha una fotocamera posteriore dotata della medesima apertura. C’è però da dire che entrambi i sensori vanteranno apertura f/1.6, rendendolo di fatto il primo smartphone con la dual camera con la più grande apertura mai vista, e dulcis in fundo, anche il comparto fotografico potrà servirsi dell’unità di calcolo neurale. Tra l’altro il software dedicato alla fotocamera dovrebbe integrare un traduttore in grado di interpretare le scritte fotografate e ovviamente tradurle senza bisogno di connessione a internet.

Concludiamo con un altro indizio tratto sempre dalle immagini che trovate qui di seguito: la certificazione IP67. Dalle immagini poi si può scorgere quella che dovrebbe essere la versione Pro di Mate 10, dotata quindi di schermo leggermente incurvato ai bordi.

Fonte: Slashleaks , Lesnumeriques