Android zero-touch è il nuovo sistema Google per semplificare la vita alle aziende (foto)

Vezio Ceniccola

Google lancia oggi una nuova soluzione dedicata al mondo aziendale, che permetterà alle compagnie di gestire in maniera più semplice i dispositivi da distribuire ai dipendenti. Grazie al nuovo programma Android zero-touch enrollment, la configurazione di smartphone e tablet verrà resa più rapida e sicura, senza la necessità di nessun intervento manuale da parte dell’utente.

Utilizzando questa nuova funzione, integrata su Android Oreo, le aziende e le istituzioni potranno configurare i dispositi aziendali direttamente al momento dell’acquisto, prima ancora della spedizione ai dipendenti. In questo modo, quando il dispositivo verrà avviato per la prima volta, il sistema si occuperà di configurarlo secondo i settaggi previsti dall’azienda, rendendolo subito pronto all’uso.

Google sta collaborando con una ricca schiera di OEM per integrare Android zero-touch sulla maggior parte dei dispositivi già in commercio o in arrivo nei prossimi mesi. Oltre ai Pixel, che già supportano la novità, la funzione sarà presto integrata anche su Huawei Mate 10, Sony Xperia XZ1 e XZ1 Compact.

LEGGI ANCHE: Google acquisisce il team Pixel di HTC

Da notare che il sistema zero-touch potrà essere utilizzato solo con dispositivi acquistati da determinati operatori. La lista include Verizon, AT&T, Sprint, T-Mobile, BT, Deutsche Telekom
, Softbank e Telstra
. Per definire i criteri di preconfigurazione dei dispositivi Android potranno essere utilizzati noti software EMM come VMware AirWatch, BlackBerry, MobileIron, IBM, SOTI e GSuite.

Android zero-touch rappresenta, dunque, una sinergia di forze e competenze diverse, che può fornire maggiori semplicità e sicurezza per le aziende che vogliono dotare i loro dipendenti di prodotti dotati del robottino verde. Per maggiori informazioni sul nuovo progetto di Google, vi consigliamo di consultare la pagina dedicata a questo indirizzo.

Fonte: Google, Sony