Google Lens sempre più vicina: fino a poche ore fa era possibile provarla in anteprima! (foto)

Nicola Ligas

È successo tutto in una manciata di ore, durante la scorsa notte, il che purtroppo non ci ha permesso di provare Google Lens di persona. Durante un teardown dell’apk di Google Foto 3.5, AndroidPolice ha trovato infatti alcuni segnali dell’imminenza del lancio dell’app, che molto probabilmente sarà ri-annunciata assieme ai Pixel 2 ad inizio ottobre. XDA-Developers ha poi trovato il modo di abilitare Google Lens, tramite l’utilizzo di adb o di Tasker. In questo modo, per qualche ora, è stato possibile provare l’app, cosa che non deve essere piaciuta a Google, che ha prontamente staccato il rubinetto lato server, impedendo il funzionamento di Lens.

Basandoci quindi su quanto riportato dalle due fonti, possiamo vedere che Google Lens riesce ad identificare correttamente oggetti più o meno famosi, come:

  • Opere d’arte
  • Codici a barre
  • Libri
  • Edifici
  • Monumenti
  • Album musicali
  • Film
  • Dipinti
  • Luoghi
  • Punti d’interesse
  • Statue
  • Videogiochi
  • Piante ed animali

Questo giusto per darvi un’idea sommaria, non si tratta certo di una lista esaustiva, ma basata solo sulla breve esperienza con l’app. Google Lens sembra inoltre in grado di:

  • Aggiungere un contatto alla rubrica a partire da un biglietto da visita
  • Tradurre il testo inquadrato
  • Cercare informazioni su un certo prodotto
  • Aprire indirizzi web nel browser
  • Salvare appuntamenti sul calendario inquadrando eventi con date

Come potete vedere dagli screenshot qui sotto, il riconoscimento non è sempre perfetto, ed in alcuni casi Lens ammette apertamente di non avercela fatta. Probabilmente è anche per questo che Google non ha voluto che provassimo l’app anzitempo, per raffinarla il più possibile prima del lancio. È evidente comunque che Google punti molto su questa applicazione, che pertanto siamo sempre più curiosi di poter provare di persona. 

Fonte: XDA, Android Police