In futuro Android potrebbe farvi scegliere liberamente quale stile di emoji adottare

Edoardo Carlo Ceretti

Con Android Oreo, Google ha deciso di abbandonare definitivamente le sue peculiari emoji in stile blob – lanciate ormai diversi anni fa e salite all’attenzione degli utenti con l’arrivo di Hangouts nel 2014 – principalmente a causa delle tante critiche ricevute negli anni da molti utenti, che invocavano a gran voce uno stile più antropomorfo, come quello adottato da iOS.

Che piacciano o meno le nuove emoji di Oreo, i feedback degli utenti sono stati ascoltati e la direzione intrapresa da Google è proprio quella richiesta per molto tempo. Tuttavia, la fredda accoglienza che ricevettero le emoji blob di Android non impedì ad altrettanti utenti di affezionarsene nel tempo, tanto che alcuni di essi sono arrivati a segnalare la svolta nello stile delle emoji come un vero e proprio bug di Android Oreo, nella sezione Issue Tracker.

LEGGI ANCHE: Le 4 app vincitrici dei Material Design Awards 2017

Nonostante non fosse il luogo adatto dove avanzare la richiesta di ripristinare le vecchie emoji, Google ha sorprendentemente risposto, affermando che la possibilità di scegliere quale stile di emoji adottare non sia stata completamente esclusa dal team di sviluppo, ma che potrebbe essere implementata in future versioni di Android.

Da anni, chi si diletta con il modding del proprio dispositivo, è al corrente della possibilità di cambiare lo stile delle emoji del proprio dispositivo Android, tramite procedimenti che richiedono i permessi di root. Se Google aprisse questa possibilità per tutti, integrandola nel sistema, porrebbe senz’altro fine alla diatriba su quale sia lo stile migliore per le emoji: ognuno potrebbe scegliere il proprio preferito, senza altre discussioni.

Via: XDA DevelopersFonte: Google