Il nuovo Google Feed ha più problemi di rollout su Android che su iOS (aggiornato: parti invertite)

Nicola Ligas -

Annunciato la scorsa settimana, il nuovo flusso di notizie e informazioni di Google, un tempo chiamato Google Now, sembra avere qualche problema di rollout proprio su Android, piuttosto che su iOS, dove si sta diffondendo più rapidamente.

La ragione è da ricondursi al fatto che, in alcuni dispositivi Android, Google Feed è presente sulla homescreen, nell’ultima schermata sulla sinistra, ed a causa di alcuni aspetti tecnici dovuti a questa profonda integrazione con il sistema stesso, il rollout richiederà appena più tempo. Unici esclusi dal ritardo: i Pixel, sui quali tutto sembra funzionare bene.

LEGGI ANCHE: Galaxy Note 8 a fine agosto

La conferma è avvenuta attraverso un portavoce di Google, quindi non è un’ipotesi, ma in ogni caso non avevamo a prescindere alcuna segnalazione che il nuovo Google Feed fosse già arrivato in Italia. Speriamo quindi che il ritardo negli USA serva anche a risolvere preventivamente lo stesso problema da noi, e che quindi il rilascio internazionale non slitti troppo in avanti. Google lo aveva promesso “in un paio di settimane”, ma è come sempre un termine molto vago, e non ci stupiremmo di dover aspettare fino a fine agosto. Se non oltre.

Aggiornamento07/09/2017 ore 17:45

C’è stata un’inversione di tendenza a quanto pare (via: Engadget). Il nuovo Google Feed dovrebbe infatti essere ora in rollout in tutto il mondo, con precedenza ad Android rispetto ad iOS. Noi in redazione ancora abbiamo la vecchia versione, ma forse qualcuno di voi lettori sarà stato più fortunato di noi.

Via: Recode