La variante più piccola di Google Pixel 2 appare in foto e svela tanti suoi dettagli

Vezio Ceniccola -

Ci sono nuove e scottanti rivelazioni per quanto riguarda uno dei nuovi Google Pixel 2, nello specifico la variante Walleye, quella con dimensioni minori. Il sito 9to5Google ha ricevuto da fonti attendibili alcune informazioni ed una nuova immagine, che ci danno un quadro molto più netto di quello che dovrebbe essere il nuovo modello a marchio Google.

Nell’immagine, oscurata volontariamente per motivi di segretezza, Pixel 2 è visibile nell’inedita colorazione grigio scuro, con una finestra superiore in slate gray (grigio ardesia). La parte frontale si presenta completamente nera, ma non è detto che non ci saranno altre varianti cromatiche anche sul davanti.

A parte il display e l’estetica, i due Pixel 2 di quest’anno dovrebbero avere esattamente le stesse specifiche tecniche, dunque entrambi potrebbero presentare un hardware al top della categoria smartphone.

Come già emerso in precedenza, il modello più piccolo di Pixel di seconda generazione dovrebbe avere lo stesso design dei dispositivi dello scorso anno, con uno schermo da 4,97 pollici Full HD e ampie cornici sia sulla parte superiore che inferiore. Si conferma di nuovo l’assenza del caro vecchio jack audio, anche se pare che Google possa includere un dongle da USB Type-C a jack 3,5 mm direttamente in confezione.

Nonostante non si potranno collegare direttamente le classiche cuffie con filo, la parte audio è stata comunque tenuta in alta considerazione, e prova ne è il doppio speaker frontale, che permetterà probabilmente una riproduzione stereo di buon livello.

I due fori scuri sulla parte posteriore, subito sotto al comparto fotocamera, serviranno per inviare e ricevere il laser dedicato all’autofocus, mentre sulla parte superiore dovrebbe esserci un foro per il secondo microfono.

I tagli di memoria interna disponibili per Walleye dovrebbero essere solo due, ovvero quello da 64 GB e quello da 128 GB. Buone notizie per quanto riguarda la protezione da acqua e polvere: quest’anno ci sarà la certificazione IP68, dunque l’impermeabilità è assicurata.

LEGGI ANCHE: Niente Snapdragon 836 per i Google Pixel 2

Venendo alla parte software, le uniche informazioni trapelate riguardano il rinnovamento della funzione ambient display, che ora presenta una riga in più al di sotto dell’ora e della data del giorno e sembra possa essere presente anche un’opzione per attivare l’always-on. Confermata anche la versione del sistema: entrambi i nuovi Pixel 2 dovrebbe avere Android 8.1 Oreo già dal lancio.

A proposito del lancio, le prove a conferma della presentazione prevista per il prossimo 5 ottobre si moltiplicano ancora. Una nuova fonte segnala che, proprio fino a tale data, i PR avranno un embargo riguardo alle informazioni sui dispositivi Google.

Last but not least, il prezzo. Ancora una volta ci sono cattive notizie: i nuovi Google Pixel 2 saranno leggermente più costosi rispetto ai modelli dello scorso anno, che già non brillavano per economicità. Adesso tutto sta nel capire come quel “leggermente” possa tradursi in moneta sonante, ma le aspettative non sono di certo favorevoli per gli utenti.

Via: 9to5Google