Dalla Cina, un tool semplificato per la creazione di nuovi malware per Android (foto)

Edoardo Carlo Ceretti Persino i cyber criminali stanno diventando pigri.

Un nuovo report di Symantec – azienda che si occupa di sicurezza informatica a più livelli – lancia un nuovo allarme per quanto riguarda il pericolo malware nel mondo Android. Pare infatti che in Cina si siano diffondendo delle particolari app, che non sono altro che semplici tool grazie ai quali è possibile confezionare malware e ransomware per il sistema del robottino verde, senza dover scrivere una singola riga di codice.

Già, perché per sviluppare nuovi applicativi software per Android – come per qualsiasi altro sistema operativo – sono necessarie competenze di un certo livello. Lo stesso è richiesto per i cyber criminali, che spesso sono dei veri e proprio geni dell’informatica, piegati al malaffare. Ma presto potrebbe non essere più così, perché tramite questi tool semplificati, quasi chiunque potrà costruirsi ad hoc il proprio virus, per perpetrare i propri scopi malevoli.

LEGGI ANCHE: Attenzione ai malware con iniezione di codice!

Attualmente, questo tipo di app sembrano essere localizzate soltanto in lingua cinese, ma ci vorrà poco perché qualcuno si adoperi per tradurle anche in inglese e poi in tutte le altre lingue del mondo. Ciò potrebbe innescare una nuova ondata di malware, che rischierebbe di travolgere gli utenti più sprovveduti.

L’allarme è stato lanciato e, mentre attendiamo fiduciosi che i vari esperti di sicurezza informatica riescano a neutralizzare quest’ennesima minaccia, le raccomandazioni per non cadere nella trappola sono le solite: evitate di scaricare app da store di terze parti di non appurata affidabilità, non navigati su siti loschi e, insomma, usate buonsenso quando vi approcciate al mondo del web.

Via: NeowinFonte: Symantec