Il teardown di Google Allo 17 svela che in futuro potrete creare dei nuovi pacchetti di sticker (download APK)

Edoardo Carlo Ceretti

Dopo l’atteso arrivo del client web, Google Allo riceve anche un nuovo aggiornamento per la sua app Android, giunta alla versione 17. Le novità visibili sembrano latitare, ma come al solito, scavando all’interno del codice dell’APK, è possibile imbattersi in funzionalità nascoste e latenti, pronte ad essere attivate nel prossimo futuro. Le novità trovate grazie al teardown di Allo 17 riguardano tutte gli sticker.

I pacchetti di sticker, che popolano Allo sin dal day-one del rilascio, non furono di certo una novità assoluta nel panorama dei servizi di messaggistica, Telegram li aveva implementati da tempo immemore. Tuttavia, è comunque stato un elemento su cui Google ha sempre puntato parecchio e la situazione non cambierà in futuro, anzi. Nel codice dell’app sono stati trovati riferimenti a Web Stickers che, a giudicare da altri riferimenti esplicativi, dovrebbe consistere nella possibilità da parte degli utenti di creare ed aggiungere nuovi pacchetti di sticker.

LEGGI ANCHE: WhatsApp inizia a sperimentare gli account business verificati

Contestualmente infatti, sono presenti diversi avvertimenti sul controllo delle licenze delle immagini create, per evitare che gli utenti ne inseriscano di protette, infrangendo il copyright. Si tratterà di un’apertura senza dubbio apprezzata dagli utenti, che amano personalizzare le proprie conversazioni tramite sticker sempre più particolari.

L’altra novità riguarda invece la suddivisione dei pacchetti di sticker in categorie, per razionalizzare e semplificare la ricerca. Ad oggi sono presenti circa 80 pacchetti, un numero già consistente, a cui gioverebbe già una categorizzazione. Se poi verrà davvero aperta la possibilità agli utenti di aggiungerne di nuovi, il numero di pacchetti salirà vertiginosamente, rendendo la suddivisione in categoria una vera e propria necessità. Staremo a vedere quando queste novità entreranno effettivamente in vigore in Google Allo, magari già dalla prossima release (di quella corrente, v17, potete scaricare ed installare manualmente l’APK da qui).

Via: Android Police