La ROM ufficiale BlackBerry potrebbe arrivare anche su smartphone di terze parti

Nicola Ligas

BlackBerry Secure è il nome del firmware ufficiale che l’azienda installa sui propri smartphone Android, e che finora è stato logicamente esclusiva di questi ultimi. Le cose potrebbero però cambiare nel prossimo futuro.

Dopo aver dato via il proprio marchio, BlackBerry potrebbe concedere in licenza la sua personalizzazione di Android ad altre aziende. Come confermato dal Vicepresidente di BlackBerry, Alex Thurber, ci sono già diversi accordi sui quali l’azienda sta attualmente lavorando, ed alcuni dovrebbero essere annunciati a breve. In particolare viene fatto il nome di Optiemus per il mercato indiano.

LEGGI ANCHE: Galaxy Note 8

Questo nome potrebbe non dirvi nulla, ma si tratta in realtà di una delle tre compagnie che hanno in licenza il marchio BlackBerry (le altre due sono BB Merah Putih e la più nota TCL). Inoltre, in aggiunta agli smartphone, BlackBerry Secure potrebbe arrivare anche nel mondo dell’Internet of Things, che in effetti avrebbe senz’altro bisogno di maggiore sicurezza (ricordate come sono stati portati avanti alcuni dei più famosi attacchi del recente passato?).

Ciò che non è chiaro è chi si dovrebbe occupare poi degli aggiornamenti di BlackBerry Secure su device di terze parti. BlackBerry aggiornerà senz’altro le app, ma il core del sistema operativo richiederà probabilmente lavoro da entrambe le parti, e non è escluso che gli accordi potrebbero anche differire da un produttore all’altro. Al momento comunque ancora non si parla del nostro mercato, ma torneremo volentieri sull’argomento se ci saranno novità per l’Italia.

Via: Android PoliceFonte: The Economic Times
Blackberry