Un Galaxy Note 8 con 4 GB di RAM avrebbe senso (in Cina)?

Nicola Ligas

Il pubblico orientale solitamente è quello più esigente in termini di RAM, o almeno così ci dicono le varie aziende, che spesso lo hanno privilegiato con varianti dotate di maggiore memoria interna. Sembra che Galaxy Note 8 possa invertire la tendenza, con una versione da 4 GB che è stata avvistata nell’ente di certificazione cinese TENAA.

Sinceramente non siamo del tutto convinti, proprio perché si tratta di un mercato che ha da sempre privilegiato l’aumento e non la diminuzione di RAM. Galaxy Note 8 è inoltre un top di gamma, non uno smartphone che cerca il compromesso, ad anche riducendo un po’ il quantitativo di memoria, di quanto mai potrebbe scendere il prezzo? Di certo non così tanto da poterlo chiamare “economico”, e se sei già lì a spendere intorno ai 1000€, ha senso risparmiare qualcosina per avere di meno?

Domande al vento per ora, che troveranno una risposta solo se e quando Samsung lancerà questa variante. Ne riparleremo quindi al momento opportuno, o forse mai più.

Via: GSMArena