Samsung Bixby, la nostra prova (foto e video)

Emanuele Cisotti -

Come già ampiamente annunciato Samsung ha finalmente rilasciato nella giornata di oggi Bixby, ovvero il suo assistente vocale, in buona parte del pianeta, grazie ad un aggiornamento “silenzioso” di tutte le sue app relative proprio ai servizi Bixby (controllare in GALAXY APPS nel caso non li aveste ricevuti).

Nel pomeriggio diventato poi infine possible utilizzare Bixby anche in Italia, semplicemente procedendo alla prima attivazione grazie alla pressione prolungata del suo tasto fisico. Bixby imparerà la vostra voce, vi chiederà se volete attivarlo anche a schermo bloccato e se quindi volete permette di attivarsi con la semplice pronuncia della frase “Hi Bixby”. Il più grande limite ad oggi è però il fatto che è supportata la sola lingua inglese (oltre al coreano). La velocità è poi buona, ma non paragonabile a quella di altri assistenti vocali più rodati.

Il livello di interazione offerto da Bixby è però interessante visto che riesce a “proseguire” all’interno di varie applicazioni (alcune anche di terze parti) permettendo per esempio di eliminare mail, filtrare foto o cambiare in modo preciso impostazioni dello smartphone. Vi lasciamo con il nostro breve video su S8+. Fateci sapere nei commenti cosa ne pensate di questo primo approccio (non proprio tempestivo) di Bixby e delle sue possibilità, sopratutto una volta che dovesse essere tradotto anche nel nostro idioma.