Starck è un visionario: Xiaomi Mi Mix 2 non può essere così, parola di ex-ingegnere Samsung

Andrea Centorrino

Samsung è leader nella produzione di schermi Plastic-OLED, quindi quando un ingegnere della società si esprime, è altamente probabile che abbia ragione; nei giorni scorsi vi abbiamo mostrato un concept di Xiaomi Mi Mix 2 realizzato dal design ed architetto francese Philippe Starck, che sarebbe fin troppo avveniristico per la tecnologia attuale.

Per un ex-ingegnere Samsung, che si è espresso tramite il social network cinese Weibo, al momento non ci sarebbe nessun processo produttivo capace di realizzare uno schermo che andrebbe a coprire più del 95% del dispositivo, come quello mostrato nel concept di Starck.

Tuttavia, secondo le voci arrivate all’ingegnere, il nuovo Mi Mix avrà uno schermo con rapporto differente rispetto al precedente 17:9, probabilmente spostandosi sul nuovo standard dei 18:9. I bordi rimarranno pressoché identici al vecchio modello, e verrà impiegata una tecnologia piezoelettrica simile al precedente per lo speaker. Grande assente sarà il corpo in materiale ceramico, che lo rendeva particolarmente resistente ai graffi.

LEGGI ANCHE: Il futuro è negli OLED flessibili

Alla fine dei conti, però, Starck aveva da subito evidenziato come il suo lavoro fosse un concept, e come tale rivolto al futuro: nei prossimi anni, un Mi Mix con bordi così sottili sarà certamente fattibile. Solo, non aspettatelo per quest’anno.

Via: GizmoChinaFonte: Weibo